Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2018 alle ore 09:22

Attualità e Politica

18/08/2018 | 16:15

Casinò di Campione, CGIL: "Un tavolo ministeriale per riaprire la casa da gioco"

facebook twitter google pinterest
Casinò Campione CGIL

ROMA - «Una mancata e immediata riapertura della casa da gioco porterà a uno stato di drammaticità che pare non sia stato compreso fino in fondo. È evidente che coloro che favoriscono un ritardo alla soluzione del problema si assumeranno la responsabilità delle condizioni che potranno determinarsi sia sul piano economico-finanziario che sociale». È quanto si legge in una nota diffusa dalla Slc Cgil di Como in merito alla chiusura del casinò di Campione d'Italia. Il sindacato chiede «l'avvio dei tavoli ministeriali già formalmente richiesti nel mese di luglio» e «la nomina di un commissario» per «favorire l'avvio dell'esercizio provvisorio» della casa da gioco chiusa da 22 giorni. La Cgil ricorda il bilancio della chiusura: «487 dipendenti sospesi dall'attività lavorativa senza stipendio e con la spada di Damocle del licenziamento sulla testa; 150 dipendenti tra cooperative e aziende in appalto che hanno visto venir meno il loro posto di lavoro; 9 dipendenti della scuola dell'infanzia soggetti a licenziamento entro il 31 agosto»; oltre agli «86 dipendenti del Comune oggetto di messa in mobilità e che da 8 mesi circa non percepiscono lo stipendio. L'unica soluzione vera per l'intera comunità - conclude la la Slc Cgil - è la riapertura del Casinò».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password