Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/08/2019 alle ore 18:56

Attualità e Politica

18/02/2019 | 17:42

Gioco online, Cohen (B2C 888): “Italia al centro della nostra strategia europea, sapremo affrontare stop alla pubblicità”

facebook twitter google pinterest
Cohen B2C 888 Italia

ROMA - La compagnia internazionale 888 continua a registrare un andamento positivo in Italia, nonostante il complesso scenario politico e istituzionale per il settore dei giochi. Lo confermano le parole di Guy Cohen, Senior Vice  President del B2C, nell’intervista rilasciata ad Agipronews.

Cohen, il momento è complicato, che effetti ha avuto il nuovo scenario sulla vostra attività?

888 sta andando bene in Italia, anche da quando Google e Facebook hanno smesso di autorizzare la pubblicità sui loro canali. Siamo felici con i nostri numeri, in tutte le verticali e i segmenti di prodotto. Questa tendenza positiva può essere principalmente attribuita agli sforzi in corso e alle competenze di marketing che abbiamo acquisito nel corso degli anni.

Come farete con il divieto di pubblicità?

La nostra attuale presenza televisiva sta funzionando bene e prevediamo di continuare a promuovere casinò e poker in TV fino a luglio. In generale, l'aumento delle tasse e il divieto di pubblicità porteranno inevitabilmente a un calo dei ricavi, ma possiamo sostenerlo, data la dimensione del business italiano.

A causa del divieto, subirete un rallentamento nello sviluppo?

Gli operatori che hanno anche una presenza fisica mantengono il loro vantaggio dal momento che il loro marchio sarà sempre visibile ai giocatori. 888, tuttavia, è utilizzato per sviluppare la propria attività in giurisdizioni che impongono limiti alla pubblicità, anche online, quindi sappiamo come affrontare questo tipo di restrizioni. Ovviamente preferiamo condizioni di mercato migliori, tasse basse e meno limitazioni, ma possiamo anche esibirci in un contesto più complicato. È ancora presto per dire cosa accadrà, stiamo aspettando che Agcom chiarisca in dettaglio le limitazioni esatte per gli operatori di gioco. In ogni caso, l'Italia rimane al centro della nostra attenzione, come tutti i grandi mercati regolamentati in Europa.

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password