Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/10/2020 alle ore 10:56

Attualità e Politica

24/09/2020 | 16:38

Consiglio Direttivo As.Tro, Agliata (Vicepres.): “Trasformazione necessaria per superare i conflitti nella filiera e guardare al 2022”

facebook twitter google pinterest
Consiglio Direttivo As.Tro Agliata (Vicepres.): “Trasformazione necessaria per superare i conflitti nella filiera e guardare al 2022”

ROMA - “Condivido in pieno il progetto di trasformare la nostra associazione in un organismo di rappresentanza generale del settore del gioco in tutte le sue forme e quindi di costituire un’apposita sezione “online e scommesse” di cui possano far parte i gestori”.  Lo ha detto Giovanni Agliata, Vicepresidente di Astro e numero uno del colosso Cristaltec, in un messaggio inviato al Consiglio Direttivo di As.Tro, in corso a Bologna. “Non si tratta di privilegiare un settore piuttosto che un altro ma di sviluppare delle sinergie imprenditoriali di cui gli stessi gestori hanno urgente bisogno, per sopperire alle dilaganti restrizioni messe in atto dagli enti territoriali. Inoltre, pur avendo talvolta vissuto sulla mia stessa pelle i contrasti che si possono innescare nel nostro rapporto con i concessionari, ritengo che sia un’idea intelligente quella di finalizzare l’attività della nostra associazione anche verso il superamento dei conflitti di filiera”, ha proseguito Agliata.

Attraverso lo strumento associativo, è il caso di individuare, all’interno del mondo delle società concessionarie, quelle “più disponibili a trovare dei punti fermi su cui impostare una piattaforma che consenta di tutelare le reciproche esigenze senza tramutarle in quegli sfiancanti conflitti di cui si avvantaggiano soltanto i nostri detrattori”. Agliata ha ribadito che la trasformazione dell’Associazione – con l’allargamento della rappresentanza anche ai settori dell’online e delle scommesse e il superamento dei conflitti di filiera - costituisce “condizione necessaria per affrontare, con spirito progettuale, l’incognita sul mondo che si aprirà dinanzi ai nostri occhi a partire dal 2022”. Nel corso del pomeriggio, è poi intervenuto Andrea Vavolo, ricercatore della Cgia Mestre con cui As.Tro ha un accordo di collaborazione e che realizzerà un report sullo stato del settore, oltre ad un focus sul Piemonte. “Spiegheremo presto quale impatto ha avuto il Covid sul settore. In generale, il comparto deve affrontare una crisi di reputazione, come quella in cui si trovavano tempo fa gli artigiani, che tutti consideravano degli evasori. Ci sono voluti decenni per ribaltare la situazione. È un percorso lungo, si parte dal non accettare i luoghi comuni e l’associazione fa bene a intervenire. Bisogna chiarire la differenza tra gioco legale e illegale, a tutti i livelli, regolamentare e fiscale”. A chiudere i lavori Claudio Bianchella, responsabile Territorio dell’associazione, cui è demandata la responsabilità di dialogare con gli enti locali: “Questi anni di esperienza ci dicono che la cosa migliore è sempre anticipare il provvedimento in preparazione, informarci, leggere la stampa. Se si arriva prima si può intervenire e siamo in grado farlo nel migliore dei modi. Il tempo speso per interloquire con la politica è speso bene, questo deve essere chiaro”.

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password