Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/12/2018 alle ore 12:25

Attualità e Politica

27/07/2018 | 13:43

Consiglio di Stato: “Distanze da luoghi sensibili, il Questore può negare licenza ad attività di gioco”

facebook twitter google pinterest
Consiglio di Stato Distanze luoghi sensibili questura

ROMA - Le Questure sono autorizzate a negare la licenza di pubblica sicurezza alle attività di gioco che non rispettano le distanze minime da luoghi sensibili, dove previste dalle norme locali. E’ quanto stabilisce una sentenza del Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso di una sala slot di Pisa.

«La piena competenza del Questore in termini generali va pienamente riconosciuta», si legge nella sentenza, che sottolinea inoltre come alcune novità normative confermino la legittimità delle decisioni delle autorità di Polizia: tra queste la legge di stabilità 2016 e il decreto del 2016 che ha introdotto le modalità per la Scia (segnalazione certificata di inizio di attività).

Lo stesso Ministero dell’Interno ha inoltre emanato una circolare specifica che obbliga i Questori «di tener conto nel rilascio delle autorizzazioni in questione anche del rispetto delle distanza minime previste dalla legislazione regionale».

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password