Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/04/2019 alle ore 13:40

Attualità e Politica

09/04/2019 | 08:45

Convenzione UE sul match-fixing, Formentini (Lega): "Strumento efficace che potenzia la cooperazione internazionale"

facebook twitter google pinterest
Convenzione UE match fixing Formentini Lega

ROMA - La Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione di competizioni sportive «rappresenta uno strumento ad hoc in grado di riunire tutte le misure preventive e repressive per un'efficace lotta alla manipolazione delle competizioni sportive, potenziando, nel contempo, il profilo della cooperazione internazionale». Lo ha ricordato, intervenendo in Aula alla Camera, il deputato Paolo Formentini (Lega), relatore per la Commissione Affari esteri. La Convenzione «associa, sul piano del contenuto, tutti i potenziali soggetti che operano nella lotta alle manipolazioni de quibus, cioè autorità pubbliche, organizzazioni sportive e operatori di scommesse. In tal senso, i Governi sono sollecitati ad adottare misure idonee, anche di natura legislativa, per indurre, ad esempio, le autorità di controllo sulle scommesse sportive a contrastare le frodi anche limitando e sospendendo la possibilità di effettuare scommesse o limitando, in caso di necessità, l'accesso agli operatori coinvolti e il blocco dei flussi finanziari tra questi ultimi e i consumatori», ha continuato. «Le organizzazioni sportive sono, invece, invitate a dotarsi di regole più stringenti contro la corruzione, nonché a prevedere sanzioni e misure disciplinari per i casi di violazione, oltre a principi di buona governance», ha concluso. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password