Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2021 alle ore 09:35

Attualità e Politica

01/04/2021 | 12:06

Coronavirus, Fiepet Confesercenti: "Situazione insostenibile per le imprese, il Governo sostenga le attività chiuse con ristori immediati"

facebook twitter pinterest
Coronavirus Fiepet Confesercenti imprese Governo attività chiuse ristori immediati

ROMA - «Le nuove misure approvate dal Governo scaricano l'emergenza sanitaria su un'unica categoria». Così Giancarlo Banchieri, presidente di Fiepet Confesercenti commenta il decreto legge contenente le nuove misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid-19. «Le imprese della somministrazione, ristoranti, bar, pub e pizzerie, costrette a restare chiusi anche con numeri da zona gialla. Una situazione insostenibile e un accanimento che fatichiamo a comprendere», spiega. «Con la conferma di un'Italia in zona arancione o rossa anche ad aprile, il Governo condanna migliaia di imprenditori ad ulteriori perdite di fatturato, avvicinando sempre di più il rischio concreto di non essere in grado di riaprire al termine dell'emergenza. Ci saremmo aspettati un cambio di passo e quantomeno il via libera contestuale a un nuovo decreto con indennizzi alle imprese costrette a chiudere. Invece nulla. Sappiamo benissimo che la priorità è la salute pubblica, ma chiediamo al Governo di sostenere le imprese immediatamente e non tra alcune settimane, di accompagnare i provvedimenti di chiusura a misure di ristoro per le attività, di accelerare con il piano vaccini che continua a non registrare i numeri tanto attesi».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password