Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/12/2018 alle ore 21:17

Attualità e Politica

24/07/2018 | 13:10

Decreto Dignità, le opposizioni chiedono linee guida e sanzioni più severe per chi viola il divieto di pubblicità

facebook twitter google pinterest
DECRETO DIGNITà GUIDA SANZIONI

ROMA - Tra le proposte segnalate all'articolo 9 del decreto Dignità, anche quella della deputata Michela Rostan (LEU) che vieta "tutte le forme di promozione o di pubblicità relative ad apertura ed esercizio di nuove sale da gioco o scommesse con vincite in denaro" e che propone di destinare "una quota non inferiore ad 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020 all'adozione di una campagna di comunicazione televisiva volta a sensibilizzare i cittadini sui problemi derivanti dal gioco patologico". Segnalato anche l'emendamento Fregolent (PD) che prevede sanzioni "nella misura del 15 per cento del valore della sponsorizzazione o della pubblicità e in ogni caso non inferiore, per ogni violazione, a euro 150.000". Tra le proposte di modifica segnalate, anche l'emendamento Bellucci (FDI) che chiede una sanzione pari al 20% del valore della campagna pubblicitaria. Infine, Butti (FDI) segnala l'emendamento che prevede che l'Agcom individui "con proprio regolamento le linee guida per un formato di pubblicità responsabile, idonee a rendere il consumatore consapevole dei possibili rischi legati al gioco d'azzardo e distinguere le attività e i accesso legali attraverso un'offerta chiara, trasparente e riconoscibile".
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password