Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/10/2018 alle ore 10:15

Attualità e Politica

08/10/2018 | 12:00

DEF: da slot e VLT oltre la metà delle entrate erariali, nel 2017 oltre 48mila controlli

facebook twitter google pinterest
DEF slot VLT entrate erariali controlli

ROMA - «Il gioco che si realizza attraverso gli apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro contribuisce, da solo, a più della metà delle entrate erariali ed è quello maggiormente esposto a fenomeni connessi all’evasione d’imposta nel circuito illegale». È quanto si legge nel Rapporto sui risultati conseguiti in materia di misure di contrasto all’evasione fiscale e contributiva che accompagna la Nota di aggiornamento del DEF. «Un fenomeno che sta emergendo con sempre maggior rilevo è quello dell’alterazione delle schede degli apparecchi da intrattenimento», per cui «è stato costituito nel 2017 un gruppo tecnico per mettere a punto alcuni modelli e strategie di contrasto, in autonomia o con la collaborazione della Guardia di Finanza» ed è stata effettuata «una operazione su tutto il territorio nazionale per verificare 404 apparecchi con vincite in denaro». L’esito dell’operazione è stato «estremamente positivo, in quanto non solo ha permesso di accertare numerosi illeciti, sia di natura amministrativa che penale, da cui scaturiranno gli accertamenti tributari per evasione del PREU, ma ha consentito che gli apparecchi con tale tipologia di “alterazione” scomparissero quasi completamente dal territorio nazionale e con loro la correlata evasione fiscale», ricorda il Rapporto.
Sul piano dei controlli, nel 2017 l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli «ha effettuato 48.815 controlli, in gran parte sugli apparecchi da intrattenimento» e per «far rispettare il divieto di gioco per i minori. Per questa ultima tipologia di controllo, nel 2017 sono state accertate 46 violazioni, sono state irrogate 42 sanzioni per un importo complessivo di 343.332 euro e sono stati sospesi 33 esercizi».
Per quanto riguarda le somme derivanti dall’accertamento di violazioni tributarie e amministrative (comprese le sanzioni del Lotto, lotterie e contrabbando), nel 2017, «si registra un valore di circa euro 135,7 milioni (87,5 nel 2016). In particolare, l’imposta accertata è pari a circa 70,8 milioni di euro, le sanzioni amministrative irrogate pari a circa 20,6 milioni di euro, quelle tributarie a circa 44,2 milioni di euro».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password