Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/06/2020 alle ore 20:48

Attualità e Politica

15/04/2020 | 11:00

DL Cura Italia, Bankitalia: "Antiriciclaggio, verificare richieste da soggetti con profili di rischio elevato"

facebook twitter google pinterest
DL Cura Italia Bankitalia Antiriciclaggio

ROMA - Rapidità nell'erogazione dei finanziamenti ma anche un efficace monitoraggio dei destinatari delle somme. E' l'indicazione di Bankitalia agli istituti bancari per il post-emergenza. Palazzo Koch verificherà che «le banche valutino con la dovuta cautela le richieste provenienti da soggetti caratterizzati da profili di rischio elevato», ma «è necessario conciliare questa cautela con l’esigenza di assicurare un rapido dispiegamento degli strumenti di contrasto dell’emergenza approvati dal Governo». Lo ha detto Paolo Angelini, capo del dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria della Banca d'Italia, nel corso dell'audizione nella Commissione d'inchiesta sulle banche sulle iniziative della task force per l'utilizzo delle misure di supporto alla liquidità adottate dal Governo con il DL Cura Italia. Per questo, «potrebbero essere considerate modalità di tracciamento dei finanziamenti erogati, come l’obbligo di convogliare i finanziamenti con garanzia pubblica su conti dedicati». Queste misure agevolerebbero i controlli a posteriori sul rispetto dell’obbligo di destinazione dei flussi finanziari previsto dalla legge e permetterebbero azioni di rivalsa in caso di falsa dichiarazione», ha concluso.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password