Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/10/2020 alle ore 21:38

Attualità e Politica

04/06/2020 | 08:50

DL Imprese, Guerra (MEF): "Tempi compressi per l'esame al Senato, ma lavoro approfondito alla Camera"

facebook twitter google pinterest
DL Imprese Guerra MEF Senato Camera

ROMA - «Anche se al Senato il dibattito è stato necessariamente compresso dall'imminente data di scadenza del DL Imprese, alla Camera è stato invece svolto un lavoro approfondito cui hanno contribuito anche i Gruppi di opposizione, che hanno visto approvare molti emendamenti proposti», tra i quali figura anche la proroga dei versamenti del preu sugli apparecchi da gioco. La sottosegretaria all'Economia Maria Cecilia Guerra ha risposto così, in Commissione Finanze, alle critiche dell'opposizione sulla mancata possibilità, da parte del Senato, del DL Imprese, approdato in Aula ieri senza mandato al relatore e su cui il Governo ha posto la questione di fiducia.
Il presidente della Commissione Finanze, Alberto Bagnai (Lega), ha invitato il Governo a «varare decreti-legge più omogenei per materia e meno corposi, così da redistribuire compiti e funzioni tra i Ministri, data la centralità assunta dal Ministero dell'economia e, correlativamente, dalle Commissioni bilancio», mentre il senatore Andrea De Bertoldi (FDI) ha sottolineato «che, in particolare negli ultimi provvedimenti emergenziali, è stato impedito alle minoranze di fornire il contributo sperato». La senatrice Loredana De Petris (LEU), invece, si augura che «si possa esercitare una sorta di moral suasion nei confronti della Camera, affinché anche il Senato possa disporre di tempi congrui per l'esame del DL Rilancio».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password