Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/10/2020 alle ore 12:05

Attualità e Politica

24/06/2020 | 10:12

DL Rilancio, D'Attis (FI): "Necessario riordino normativo del settore per contrastare gioco illegale"

facebook twitter google pinterest
DL Rilancio D'Attis FI gioco illegale

ROMA - E' necessario «dare un segnale a favore del settore del gioco pubblico legale che occupa circa 140mila famiglie e produce un gettito per il bilancio dello Stato pari a circa 10 miliardi di euro». Lo ha detto il deputato Mauro D'Attis (FI), nel corso della discussione sul Dl Rilancio in Commissione Bilancio alla Camera. Serve «un intervento normativo a favore del richiamato settore anche per contrastare il settore del gioco illegale, così come da tempo evidenziato dalle associazioni di categoria nonché dai rappresentanti della Polizia di Stato e della Guardia di finanza», ha spiegato, chiedendo «al Governo e ai relatori che nell'ambito del decreto-legge in esame si dia un segnale anche in considerazione del fatto che sono stati presentati diversi emendamenti anche da parte dei gruppi di maggioranza». Su questo tema «occorre evitare un atteggiamento di mero pregiudizio politico».
«E' necessario «procedere a un riordino normativo dell'intero settore» giochi. Numerosi provvedimenti legislativi «sono spesso finanziati proprio con le entrate derivanti dal gioco legale» e su tali criticità è necessaria «una presa di posizione chiara da parte del Governo e della maggioranza e un'assunzione di responsabilità da parte del Parlamento», continua D'Attis, ricordando «la recente manifestazione svoltasi a Piazza del Popolo, che ha visto la partecipazione di oltre 5.000 persone». Il deputato ha chiesto quindi di accantonare «tutti gli emendamenti che affrontano tale delicata questione al fine di dare adeguate risposte».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password