Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/07/2020 alle ore 13:55

Attualità e Politica

03/06/2020 | 16:30

DL Rilancio, Fiorini (FI): "Tassare le scommesse senza riaprire le sale è un regalo alla criminalità"

facebook twitter google pinterest
DL Rilancio Fiorini FI scommesse

ROMA - «In un momento delicato come questo, imporre nuove tasse, in qualsiasi settore, è deleterio per l’economia e il nostro Paese. Al contrario, bisognerebbe sospenderle o diminuirle perché potrebbero avere effetti devastanti sui lavoratori in ginocchio a causa del lockdown: è troppo facile aumentare le tasse a chi già le paga». La deputata di Forza Italia, Benedetta Fiorini (FI), si scaglia contro la decisione del Governo di imporre una tassazione dello 0,50% sulla raccolta delle scommesse, tuttora ferma a causa della decisione di non riaprire le attività di gioco. «Come tutti i comparti industriali, anche questo settore ha bisogno di sapere quando e come riaprire. Il mio è un approccio laico e concreto, è una battaglia di libertà. Dal momento in cui esiste questo comparto, che è legale ed è costituito da professionisti ed imprese che pagano le tasse, deve essere trattato come tutti gli altri», spiega, sottolineando che la decisione di far ripartire il campionato di calcio senza far riaprire le attività legate al gioco legale, «significa anche fare un regalo alle organizzazioni criminali, che non aspettano altro che espandersi ancora di più in questo settore». 
RED/Agipro 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password