Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/10/2018 alle ore 19:02

Attualità e Politica

19/07/2018 | 09:40

Decreto Dignità, Rostan (LEU): "Divieto di pubblicità dei giochi e aumento del preu? E' un paradosso"

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità Rostan lEU pubblicità giochi preu

ROMA - E' «paradossale che al divieto di pubblicità si accompagni un aumento del PREU, che di fatto rappresenta un aumento del carico fiscale a carico dei giocatori». Lo ha detto Michela Rostan (LEU) nel corso della discussione in Commissione Affari sociali alla Camera, chiamata ad esprimere il proprio parere alle Commissioni Finanze e Lavoro sul decreto Dignità. 
«Occorre una battaglia di civiltà per distinguere chiaramente il diritto al gioco dall'azzardo patologico, dando ulteriori segnali di discontinuità, oltre il divieto di pubblicità, a partire da una drastica riduzione del numero delle sale e degli apparecchi». Nel sottolineare l'importanza di un confronto approfondito con le associazioni che operano nel settore del contrasto al gioco patologico, la deputata ha annunciato «la presentazione di emendamenti da parte del suo gruppo volti, oltre che a modificare la definizione adottata dal provvedimento in esame, a incrementare le risorse finanziarie per l'azione di prevenzione e di contrasto e a rafforzare le campagne educative», temi sui quali auspica che «vi possa essere un'ampia convergenza, anche dei gruppi parlamentari di maggioranza». 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password