Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/08/2018 alle ore 17:46

Attualità e Politica

18/07/2018 | 11:00

Decreto Dignità, Servizio studi: "Contratti pubblicitari stipulati non saranno validi tra un anno"

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità Servizio studi pubblicità contratti

ROMA - Nel decreto Dignità «assume rilievo la questione dei contratti» di pubblicità delle aziende di gioco «stipulati anteriormente alla nuova norma legislativa ma ancora in
esecuzione al momento della loro entrata in vigore», una questione già «affrontata dalla giurisprudenza, secondo cui gli effetti di un rapporto contrattuale sorto prima dell'entrata in vigore della legge devono essere disciplinati dalla legge vigente nel tempo in cui quegli effetti si realizzano, in applicazione del principio dell'efficacia immediata della legge in vigore». E' quanto si legge nel dossier per l'attività consultiva della Commissione Affari costituzionali della Camera, sugli elementi per la valutazione degli aspetti di legittimità costituzionale.
In pratica, la stipulazione del contratto «rimane regolata dalla legge in vigore nel momento in cui è avvenuta, gli effetti che ne derivano sono disciplinati dalla legge in vigore nel momento in cui essi si realizzano». Come chiarisce una sentenza della Cassazione del 2006, «l'intervento di una nuova disposizione di legge» - durante un rapporto contrattuale - di «una nuova norma imperativa che condiziona l'autonomia contrattuale delle parti» coinvolte «non consente più alla clausola di operare», se non «in assenza di una norma transitoria che preveda l'ultrattività della previgente disciplina normativa».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password