Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 20:48

Attualità e Politica

27/07/2018 | 15:13

Decreto Dignità, respinti emendamenti su dimezzamento dei punti gioco e slot da remoto

facebook twitter google pinterest
Decreto Dignità respinti emendamenti

ROMA - Respinto dalle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera, impegnate nell'esame del decreto Dignità, l'emendamento Carnevali (PD) 9.0.18, sulla riduzione dei punti gioco «sulla base dei criteri che saranno recepiti dai Comuni, in modo da garantirne un’equilibrata distribuzione sul territorio nazionale per un numero massimo di 55.000 esercizi». Respinto anche l'emendamento Carnevali (PD) 9.0.12, che delegava il Governo a dare attuazione all’intesa della Conferenza unificata del settembre 2017 e ad adottare le slot da remoto. Stop delle Commissioni alla proposta Carnevali (PD) 9.07 sulla realizzazione di campagne di sensibilizzazione sui rischi del gioco. Respinto l'emendamento Pastorino (LEU) 9.40, che anticipava il divieto di sponsorizzazioni di giochi e scommesse all'entrata in vigore del dl Dignità e vietava «tutte le forme di promozione o di pubblicità relative ad apertura ed esercizio di nuove sale da gioco o scommesse con vincite in denaro». Ritirato infine l'emendamento Mancini (PD) 9.19, che proponeva di includere nel divieto di pubblicità anche le insegne degli esercizi.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password