Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/01/2021 alle ore 12:22

Attualità e Politica

09/12/2020 | 13:57

Decreto Ristoro, Senato: lavori in stallo nelle Commissioni Bilancio e Finanze, il voto degli emendamenti slitta a domani

facebook twitter google pinterest
Decreto Ristoro Senato Commissioni Bilancio Finanze emendamenti

ROMA - Slitta alle 21 la ripresa dell'esame del Decreto Ristoro nelle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato: all'inizio della seduta, l'opposizione ha chiesto di non avviare l'illustrazione degli emendamenti in assenza del parere di ammissibilità, chiedendo la sospensione della seduta a norma di regolamento. L'illustrazione dovrebbe cominciare quindi questa sera, mentre l'avvio delle votazioni slitterebbe a domani. Il primo Decreto Ristoro prevede un contributo a fondo perduto del 200% per le «attività connesse con le lotterie e le scommesse, comprese le sale bingo». Il Governo ha poi depositato nelle Commissioni un emendamento con il testo del Decreto Ristori Bis, che aggiunge un contributo del 100% per le attività di «gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone» e un subemendamento con il testo del Ristori Quater, che prevede il versamento del 20% del preu su slot e vlt del quinto bimestre 2020 entro il 18 dicembre e la rateizzazione del restante 80% a partire dal 22 gennaio del prossimo anno. 

Tra gli emendamenti finora depositati nelle Commissioni Bilancio e Finanze (e che devono essere ulteriormente scremati dopo il giudizio di ammissibilità e le segnalazioni dei gruppi parlamentari), una quarantina di proposte riguardano il settore dei giochi, la maggior parte delle quali provenienti dalle opposizioni. Gli emendamenti chiedono di ampliare l'elenco delle attività di gioco a cui erogare i contributi a fondo perduto e, in generale, di incrementare i contributi alle attività di giochi; di prorogare di 36 mesi le gare per le nuove concessioni; di rivedere la tassa sulla fortuna per alcuni giochi e sospendere gli aumenti del preu di slot e vlt; di dare maggiori poteri ad Adm per ottimizzare la gestione dei giochi; di sospendere i canoni concessori del bingo per le mensilità di chiusura e di chiudere il contenzioso con i concessionari di scommesse ippiche e sportive. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password