Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/06/2022 alle ore 20:49

Attualità e Politica

05/04/2022 | 13:05

Decreto Ucraina, Servizio Bilancio Senato: "Agevolazioni anche per i datori di lavoro delle sale giochi, le stime delle ore di integrazione salariale sono plausibili"

facebook twitter pinterest
Decreto Ucraina Servizio Bilancio Senato sale giochi

ROMA - Il Decreto Ucraina «per fronteggiare situazioni di particolare difficoltà economica, riconosce ai datori di lavoro che occupano fino a 15 dipendenti» (dei settori della ristorazione, hotel, cinema, musei, sale giochi) e «che non possono più ricorrere all'assegno di integrazione salariale per esaurimento dei limiti di durata nell'utilizzo delle relative prestazioni», un ulteriore «trattamento di integrazione salariale per un massimo di 8 settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022», nel limite di spesa di 77,5 milioni di euro per il 2022. Lo ricorda il Servizio Bilancio del Senato, nel dossier sul provvedimento all'esame delle Commissioni Finanze e Industria. «Sulla base dei dati delle ore utilizzate negli anni 2020 e 2021, si stimano per il 2022, nei settori interessati, 7,2 milioni di ore in deroga, con una retribuzione media oraria di 11,7 euro e una prestazione media oraria di 6,9 euro»: questa stima, spiegano i tecnici del Servizio Bilancio, «appare nel complesso plausibile, atteso che, per il settore degli alberghi e pubblici esercizi (che comprendono gran parte dei settori interessati dall'estensione dei trattamenti di integrazione salariale consentiti dal capoverso in esame), risultano complessivamente autorizzate (non necessariamente fruite), per il mese di febbraio, circa 5,5 milioni di ore».
MSC/Agipro

Foto Credits Paul Hermans CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Decreto Pnrr Camera: domani il voto di fiducia alle 15.45

Decreto Pnrr, Camera: domani il voto di fiducia alle 15.45

27/06/2022 | 16:26 ROMA - La votazione sulla fiducia posta dal governo alla Camera sul dl Pnrr bis si terrà domani alle 15.45, con dichiarazioni di voto a partire dalle 14. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Dopo il voto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password