Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 20:37

Attualità e Politica

08/10/2018 | 12:23

Decreto fiscale, torna lotteria dello scontrino dal 2020: sarà esclusa dal divieto di pubblicità dei giochi

facebook twitter google pinterest
Decreto fiscale lotteria scontrino pubblicità giochi

ROMA - Nel Decreto fiscale che precederà la manovra torna l'ipotesi di una lotteria dello scontrino, già prevista dalla Legge di bilancio 2016: secondo quanto si legge nella bozza del provvedimento, si chiamerà  "Lotteria dei corrispettivi" e partirà dal 1° gennaio 2020.
«I contribuenti che effettuano acquisti di beni o servizi presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi possono partecipare all’estrazione a sorte di premi attribuiti nel quadro di una lotteria nazionale», per partecipare alla quale «è necessario che, al momento dell’acquisto, comunichino il proprio codice fiscale all’esercente e che quest’ultimo trasmetta i dati all’Agenzia delle entrate», si legge nella bozza. Un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, d’intesa con l’Agenzia delle entrate, disciplinerà «le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, l’entità e il numero dei premi messi a disposizione». La lotteria dei corrispettivi potrà anche essere pubblicizzata: «il divieto di pubblicità per giochi e scommesse» previsto dal Decreto Dignità approvato lo scorso agosto «non si applica alla lotteria» dei corrispettivi.

Ovviamente, si legge nella relazione illustrativa, la lotteria dei corrispettivi «pone come condizione indispensabile – anche per semplificare la quotidianità degli operatori – la necessità, per questi ultimi, di dotarsi di strumenti hardware e software attraverso cui effettuare la predetta memorizzazione e trasmissione» dei dati. «Tali strumenti, i cosiddetti Registratori Telematici (RT) – sono già stati definiti e regolamentati da un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016 e oggi utilizzati dai soggetti che hanno esercitato l’opzione di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri». Per consentire ai produttori dei registratori di cassa telematici di «adeguare il software - per consentire la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate non solo del dato cumulato dei corrispettivi giornalieri, ma anche i dati puntuali della singola operazione (data, importo e modalità di pagamento), compreso il CF del cliente» - la partenza della lotteria dei corrispettivi è fissata al 1° gennaio 2020.
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password