Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/04/2019 alle ore 13:40

Attualità e Politica

25/02/2019 | 10:56

Decretone, Senato: reddito di cittadinanza vietato per i giochi, un emendamento chiama in causa il "disturbo da gioco d'azzardo"

facebook twitter google pinterest
Decretone Senato reddito cittadinanza giochi dipendenza

ROMA - È vietato utilizzare il reddito di cittadinanza per giochi che prevedono vincite in denaro, per «prevenire e contrastare fenomeni di impoverimento e l'insorgenza del disturbo da gioco d'azzardo (DGA)». È quanto prevede l'emendamento 5.64 presentato dal senatore Giovanni Endrizzi (M5S) e approvato in Commissione Lavoro. Non sono previste, in ogni caso, procedure di verifica dell'utilizzo del contante né sanzioni relative al suddetto divieto». È quanto si legge nel dossier sugli emendamenti al Decretone approvati in Commissione. In sostanza, l'emendamendamento sostituisce la parola «ludopatia», contenuta nella formulazione originaria del Decretone, con «fenomeni di impoverimento» e «l'insorgenza del disturbo da gioco d'azzardo (DGA)»
MSC/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password