Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/02/2024 alle ore 21:08

Attualità e Politica

15/03/2023 | 15:53

Delega fiscale, bozza relazione illustrativa: tetto a giocate e vincite contro ludopatia, 'patto' Stato-enti locali per razionalizzare offerta di gioco

facebook twitter pinterest
Delega fiscale bozza relazione illustrativa: tetto a giocate e vincite contro ludopatia 'patto' Stato enti locali per razionalizzare offerta di gioco

ROMA - Nuove regole per prevenire la dipendenza e un rinnovato "punto di equilibrio" tra Stato ed enti locali per arrivare alla razionalizzazione dell'offerta di gioco sul territorio, con "regole trasparenti e uniformi": sono alcuni dei principi alla base dell'articolo 15 della Delega Fiscale, che domani approderà in Consiglio dei Ministri e di cui Agipronews ha potuto visionare la bozza della relazione illustrativa.

Contrasto alla dipendenza - L’introduzione di "regole tecniche" per prevenire fenomeni di disturbi da gioco d’azzardo patologico (DGA), come la "diminuzione dei limiti di giocata e di vincita, l'obbligo della formazione continua dei gestori e degli esercenti, il rafforzamento dei meccanismi di autoesclusione dal gioco, la previsione di caratteristiche minime che devono possedere le sale e gli altri luoghi in cui si offre gioco e il divieto di raccogliere gioco su competizioni sportive dilettantistiche riservate esclusivamente a minori di anni 18".

Distanziometro ed enti locali - Tra i criteri direttivi, la delega prevede l’introduzione di norme volte a "garantire l'applicazione di regole trasparenti e uniformi nell'intero territorio nazionale" in materia di distanze delle sale dai luoghi sensibili e la "razionalizzazione territoriale della rete" di raccolta del gioco, "assicurando forme vincolanti di partecipazione delle Regioni e degli enti locali competenti per territorio al procedimento di autorizzazione e di pianificazione", nell’ottica del "principio di leale collaborazione tra Stato ed enti locali" e immaginando "come sede di confronto istituzionale la Conferenza Unificata". Il punto di equilibrio "fra permissione e limitazione del gioco", si legge nella relazione illustrativa - è "l'edificazione di un chiaro regime di responsabilizzazione del concessionario e/o titolare di punto di offerta di gioco". 

Trasparenza - La delega poi rafforzerà "l’apparato normativo sulla trasparenza e sui requisiti soggettivi e di onorabilità" dei concessionari e di "tutti i soggetti della filiera dei giochi pubblici". Inoltre è previsto il riordino della disciplina relativa ai casi di crisi irreversibile del rapporto concessorio. Sarà rivista anche "la disciplina in materia di qualificazione degli organismi di certificazione degli apparecchi da intrattenimento". 

Tassazione e controlli - Per assicurare il riequilibrio del prelievo fiscale, la delega prevederà anche "il riordino delle attuali disposizioni in materia di prelievo erariale sui singoli giochi, distinguendo quello di natura tributaria in funzione delle diverse tipologie di gioco pubblico e al fine di armonizzare le percentuali di aggio o compenso riconosciuto ai concessionari, ai gestori e agli esercenti e il pay out. Previsti anche "un rafforzamento della disciplina dei controlli e dell’accertamento dei tributi gravanti sui giochi, il riordino del sistema sanzionatorio sia penale, sia amministrativo", per "aumentarne l’efficacia dissuasiva", un "inasprimento delle sanzioni, amministrative o penali e nuovi poteri di controllo contro il gioco a distanza". Si rimetterà a un decreto del MEF "la definizione di un programma annuale dei controlli volti al rafforzamento e al contrasto ad ogni forma di gioco illegale", soprattutto per quello online. Il MEF dovrà anche presentare alle Camere ogni anno, entro il 31 dicembre, una relazione sul settore del gioco pubblico contenente dati sullo stato delle concessioni, sui volumi di raccolta, sui risultati economici della gestione e sui progressi in materia di tutela dei consumatori di giochi e della legalità.

MSC/Agipro

Foto Credits Tiberio Barchielli CC BY-NC-SA 2.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password