Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/11/2019 alle ore 16:20

Attualità e Politica

14/10/2019 | 09:50

Doping e frodi sportive, De Raho (proc. naz. Antimafia): "Bisogna tenere alta la guardia"

facebook twitter google pinterest
Doping frodi sportive De Raho Antimafia

ROMA - «Occorre evitare ogni sorta di inquinamento negli ambienti sportivi e tenere alta la guardia. Le società sportive - a cominciare da quelle calcistiche - rappresentano un boccone ghiottissimo per la criminalità organizzata. Tra doping, frodi sportive, corruzione che investe anche soggetti terzi come gli arbitri, lo scenario è vasto e densamente popolato. Ancora oggi assistiamo nel calcio a situazioni di grandi e potenziali rischi che permangono». Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho in un'intervista al Mattino. «Al di là della posizione rigorosa che dobbiamo tutti assumere, l'antidoto a tutto questo resta il rispetto delle regole. Chi opera e chi lavora nello sport deve ancora di più reagire alle situazioni che creano scorrettezze», ha concluso.
RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password