Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/02/2021 alle ore 20:26

Attualità e Politica

22/01/2021 | 12:35

Dpcm, Pedrizzi (ex pres. Commissione Finanze Senato): "Sale giochi e scommesse penalizzate senza motivo, migliaia di posti di lavoro a rischio"

facebook twitter pinterest
Dpcm Pedrizzi Commissione Finanze Senato Sale giochi scommesse

ROMA - Il settore giochi «aveva predisposto un rigoroso protocollo per il contenimento del Covid» ma, «con il Dpcm dello scorso 24 ottobre e quello degli scorsi giorni», ha subìto una nuova chiusura, «a differenza di altre attività economiche. Eppure non risulta che ci siano stati casi di focolai in qualche sala». Lo ha detto Riccardo Pedrizzi, ex presidente della Commissione Finanze del Senato, commentando il «trattamento penalizzante» che ha subìto il settore e che ha portato al crollo delle entrate e sta «favorendo il business illegale della grande criminalità organizzata che gestisce le scommesse illegali».
Per il settore, la conseguenza è «la perdita di migliaia di posti di lavoro diretti o dell’indotto, con forti penalizzazioni delle piccole imprese familiari di gestione di agenzie di scommesse ed esercizi pubblici». Si tratta «di 14.800 tra attività diretta o integrata negli esercizi dedicati, 12mila gestori, quasi 28mila assimilati cioè in esercizi come i bar dove sono presenti awp, 1.700 produttori, oltre a 12mila lavoratori delle sale bingo. Solo per le sale scommesse ci sono in ballo 25mila posti di lavoro diretti. A questo pezzo di filiera si aggiunge tutto il comparto dei concessionari, un segmento della filiera che, oltre il ruolo di sostituto d'imposta nell'interesse dello Stato, svolge anche quello di garante della legalità» della trasparenza e della regolarità di tutto il processo del gioco. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password