Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/09/2020 alle ore 20:36

Attualità e Politica

15/09/2020 | 14:50

Elezioni e giochi, speciale Liguria, la posizione del centro-sinistra: “Allarme ludopatia, ripristinare la legge del 2012”

facebook twitter google pinterest
Elezioni e giochi speciale Liguria la posizione del centro sinistra: “Allarme ludopatia ripristinare la legge del 2012”

ROMA - Uno degli esponenti di riferimento del centro-sinistra ligure, per quanto riguarda i giochi, è Pippo Rossetti, già assessore nella precedente giunta e candidato del Pd alla Regione. Più volte si è espresso in favore di una applicazione tout court della legge del 2012, e in effetti la sua fu una delle più alte voci di dissenso rispetto alla decisione di Toti di sospenderne l'applicazione, evitando la rimozione degli apparecchi negli esercizi non in regola con il distanziometro.
Dello schieramento aggregato da Sansa fa parte anche il Movimento Cinque Stelle, le cui posizioni proibizioniste in materia di giochi sono note. Nel programma dei candidati pentastellati del collegio di Imperia, si legge che nel loro territorio il “fenomeno” delle slot machine «si è tradotto in una tassa in più sulle spalle di pensionati, disoccupati e ragazzi. Una tassa sulla speranza, che corrode il tessuto sociale delle nostre città».
Il programma elettorale – Si accenna al gioco nel primo dei dieci punti del programma, quello dedicato a “un nuovo modello di sanità e welfare”. Laddove si ipotizzano investimenti per ospedali e servizi, si cita tra gli ambiti di intervento il “contrasto al gioco d'azzardo patologico”. 

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password