Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/06/2024 alle ore 20:45

Attualità e Politica

16/03/2023 | 15:01

Enada, Artioli (Microgame): "Più flessibilità con la nuova piattaforma, per le scommesse trend in costante crescita"

facebook twitter pinterest
Enada Artioli (Microgame): Più flessibilità con la nuova piattaforma per le scommesse trend in costante crescita

RIMINI - Dalla nuova piattaforma alle innovazioni di prodotto, passando per i nuovi innesti nel team Microgame fino ai risultati di inizio 2023. A parlarne, nel corso di Enada Primavera a Rimini, è stata il direttore commerciale della società, Francesca Artioli.


Avete annunciato che a Enada avreste presentato un’importante novità per tutti gli operatori. Di cosa si tratta?

Si tratta della nuova piattaforma Microgame. Un progetto al quale lavoravamo da tempo e che ci permette di rendere ancora più flessibile e modulare la nostra offerta. Grazie alla tecnologia impiegata, saremo in grado di tarare sempre più la nostra offerta alle richieste del singolo operatore. Ciascun partner potrà scegliere se affidarsi completamente alla nostra gestione aderendo ad una fornitura "full" oppure acquisire la licenza per la piattaforma Microgame e poi costruire l’offerta che desidera, tarata perfettamente sulle esigenze del suo business. Uno sviluppo che segue le esigenze del mercato che va nella direzione di una sempre maggiore personalizzazione dell’offerta.

C’è anche altro?

Il 2023 sarà un anno denso di novità e innesti importanti per il gruppo Microgame. Di tutto ciò dobbiamo ringraziare la nuova proprietà che ci ha consentito di investire in progetti innovativi, crescendo sia dal punto di vista dello sviluppo tecnologico che delle risorse umane. Quindi non solo innovazioni di prodotto, la nostra squadra è anche destinata ad ampliarsi in questo 2023. A Enada era presente in “Casa Microgame” Roberto Russo, che è approdato da poco in Microgame forte di una lunga esperienza nel settore. A lui è stata affidata la responsabilità dell’area “Prodotti & Giochi” nella “Direzione Marketing e Prodotti Online” in capo a Maurizio Guerra. Un innesto che, insieme agli altri che arriveranno nei prossimi mesi, sarà in grado di immettere nuova linfa in circolo.

Tutte queste novità come si sposano con ciò che è accaduto solo un mese fa? Parliamo dell’attacco informatico subìto dal Gruppo Microgame.

Quanto accaduto è ormai alle nostre spalle. Si tratta di un’esperienza che ci ha fortificati, spingendoci a fare ancora meglio. E ciò, mi riferisco alla nostra capacità di reazione ma anche alle competenze che abbiamo saputo mettere in campo, è stato estremamente apprezzato sul mercato. Innanzitutto dai nostri clienti che ci hanno rinnovato la loro fiducia. Il Gruppo Microgame è sempre più unito e forte.
L'inizio anno ci ha proiettati verso traguardi ancora più lusinghieri di quelli che avevamo immaginato con la nostra programmazione. Sono diversi i progetti ai quali stiamo lavorando e che ci vedranno rafforzare ancora di più la nostra offerta. Inoltre, nuovi operatori presto entreranno nel mercato italiano del gaming sfruttando le nostre soluzioni. E recentemente abbiamo anche sottoscritto accordi commerciali con due distinti operatori pronti ad utilizzare la nostra piattaforma scommesse. Come ho detto, quanto vissuto ci ha fortificato sotto tutti gli aspetti. E ciò è confermato dai numeri.

Cosa dicono i numeri? Premiano anche loro la reattività del team Microgame?

Direi proprio di sì. La raccolta sta facendo registrare volumi superiori a quelli di febbraio, soprattutto per i nostri prodotti di punta. Mi riferisco alle scommesse con un trend in costante crescita ma anche al casinò per il quale stiamo rilevando le migliori performance della nostra storia. Inoltre, i player, dopo lo stop di inizio febbraio, sono tutti tornati a preferire le nostre piattaforme, tutti. Ciò ci porta a concludere, senza possibilità di smentita, che la nostra offerta è in grado di differenziarsi sul mercato, di essere la più attrattiva. D’altronde Microgame è da oltre 20 anni sul mercato, offre i propri servizi ad oltre 50 operatori del gaming italiano che rappresentano il 70% del market share. Resilienza, flessibilità dell’offerta e conoscenza del mercato fanno di Microgame la porta preferenziale di accesso al mercato del gaming italiano.
NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password