Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/06/2019 alle ore 20:52

Attualità e Politica

27/02/2019 | 10:45

Gioco patologico, Molinaro (CNR Pisa): "Nove italiani su dieci giocano per divertirsi"

facebook twitter google pinterest
GIOCO PATOLOGICO MOLINARO CNR PISA

FIRENZE - «La maggior parte delle persone che gioca d'azzardo in Italia, circa 17 milioni, non sviluppa dei comportamenti problematici, ma spende una cifra modesta e si diverte. Si tratta del 90% delle persone, che giocano meno di una volta a settimana e meno di 50 euro al mese». Sono i dati illustrati da Sabrina Molinaro, responsabile della sezione Epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari IFC-CNR, nel corso di un convegno sul gioco patologico a Firenze. «Quindi solo il 10% delle persone intervistate ha un profilo più a rischio nei confronti del gioco», ha sottolineato. «Negli ultimi 10 anni abbiamo osservato un costante incremento, attraverso il test di screening che abbiamo validato, dei giocatori problematici. Il 2,4% degli italiani ha un profilo problematico, una percentuale che si è quadruplicata negli ultimi anni: per questo ci aspettiamo, nel prossimo futuro, un ulteriore incremento. Questo profilo di giocatore predilige le slot machine, le scommesse su altri eventi e le scommesse sportive. I luoghi di gioco preferiti sono sale scommesse e le sale giochi, ma anche l'online» ha spiegato. Fra i giovanissimi, invece, «da anni osserviamo una lenta diminuzione dei giocatori e dei giocatori problematici. Stiamo osservando che in questa popolazione di giovani giocatori problematici c'è stato un passaggio dal gambling al gaming, ovvero i giochi "pay for win" oppure i "challenge", che spesso sono scommesse anche poco rischiose, sulle quali i giovanissimi hanno imparato a puntare soldi», ha concluso.

MSC/Agipro

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Slot orario Cuneo GDF sala bingo

Slot fuori orario a Cuneo, blitz della GDF in una sala bingo

25/06/2019 | 16:08 ROMA - Le Fiamme Gialle di Cuneo sono intervenute in una sala bingo del centro, sequestrando le slot machine che erano in funzione all'una di notte, violando l'ordinanza emanata dal Comune ad agosto 2016, secondo cui gli apparecchi...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password