Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/05/2018 alle ore 15:31

Attualità e Politica

01/02/2018 | 09:00

Operazione “Game Over”, DDA Palermo: 31 arresti e 40 agenzie abusive sequestrate, profitti per un milione al mese

facebook twitter google pinterest
Game Over DDA Palermo

ROMA - Duro colpo all'impero del gioco d'azzardo legato alla criminalità organizzata: la Polizia di Stato coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha eseguito 31 arresti e scoperto una fitta rete di centri scommesse, estesa in varie regioni del Paese, capaci di generare profitti per oltre un milione di euro al mese. Il blitz dell’operazione “Game Over” ha visto impegnati piu' di 200 uomini del Servizio centrale operativo e della Squadra mobile di Palermo. Contestati i reati di associazione mafiosa, riciclaggio, auto riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori aggravato dal metodo mafioso, concorrenza sleale aggravata dal metodo mafioso, associazione per delinquere finalizzata alla raccolta abusiva di scommesse e alla truffa ai danni dello Stato, nonché smercio di stupefacenti.

Dalle indagini è emerso un vero e proprio contratto tra Cosa nostra palermitana e Benedetto Bacchi, imprenditore del settore dei giochi e delle scommesse, che era riuscito, con l'appoggio delle cosche mafiose, a monopolizzare il settore e realizzare una rete di agenzie di scommesse abusive, più di settecento in tutta Italia, capaci di generare profitti quantificati nell'ordine di oltre un milione di euro mensili. Parte di queste somme, tra i 300 e gli 800 mila euro l'anno, veniva poi distribuita all'organizzazione mafiosa.

Posti sotto sequestro beni immobili, società e conti correnti bancari dell'imprenditore e di complici nell'attività di riciclaggio, per un valore di diversi milioni di euro. Chiuse e sequestrate, con l'aiuto delle locali Squadre mobili, più di 40 agenzie di scommesse operanti in tutto il territorio nazionale. Tra gli arrestati, oltre a persone legate a Cosa nostra, con ruoli apicali, anche insospettabili professionisti funzionali agli interessi criminali di Bacchi. Alcuni indagati rispondono di associazione per delinquere finalizzata alla produzione ed al traffico di stupefacenti. I dettagli dell'operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa alle 11.30 presso la Procura della Repubblica.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi la settimana in un clic 25 maggio 2018

Giochi, la settimana in un clic

25/05/2018 | 16:40 LUNEDI' 21 MAGGIO Aziende -  L’Agenzia Dogane e Monopoli ha dato il consenso formale all’operazione che porterà Playtech all’acquisizione del 70,561% del capitale Snaitech. È quanto si legge...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password