Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/04/2020 alle ore 20:24

Attualità e Politica

04/03/2020 | 12:28

Gara SuperEnalotto: Lottomatica chiede al Tar accesso all'offerta tecnica di Sisal, udienza di merito il 3 giugno

facebook twitter google pinterest
Gara SuperEnalotto: Lottomatica chiede al Tar accesso all'offerta tecnica di Sisal udienza di merito il 3 giugno

ROMA - Lottomatica ha chiesto oggi davanti ai giudici della Seconda sezione l'accesso alla documentazione sull'offerta tecnica per il SuperEnalotto presentata da Sisal Group, che lo scorso anno si è aggiudicata la gestione del gioco per altri nove anni. Una richiesta - su cui i giudici si pronunceranno in settimana - presentata per valutare la sostenibilità economica del modello di Sisal, visto il "ribasso consistente" dell'aggio su cui hanno insistito i legali di Lottomatica. Secondo Sisal, però, l'accesso al modello tecnico, che sarebbe potenzialmente replicabile dalle aziende concorrenti, finirebbe per penalizzare la società, senza contare che i chiarimenti sul punto sono già stati forniti nel corso del sub procedimento svolto durante la gara. Un'eventuale esibizione dell'offerta tecnica sarebbe valutabile secondo Sisal solo in fase di merito, la cui udienza è stata fissata il prossimo 3 giugno. A settembre 2019, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli aveva promosso l'offerta di Sisal ritenuta complessivamente migliore rispetto a quelle di Lottomatica e Sazka, terza partecipante alla gara, considerando i requisiti tecnici e quelli economici. Per quanto riguarda l’offerta economica, Sisal aveva offerto 222 milioni di euro e lo 0,5% di aggio, Lottomatica 130 milioni e l’1,5% e Sazka 100 milioni e il 4,5%. Per l’offerta tecnica, Sisal aveva invece ottenuto 45 punti, il massimo disponibile, contro i 42,8 di Lottomatica e i 35,9 di Sazka.

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

notizie settimana agipronews slot coronavirus scommesse giochi

Giochi, la settimana in un clic

03/04/2020 | 18:47 LUNEDI' 30 MARZO Game Over – L'Agenzia Dogane e Monopoli stoppa la raccolta di tutti i giochi fisici, tranne il Gratta& Vinci. Il provvedimento, nell'ambito delle misure di contrasto al coronavirus, arriva dopo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password