Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/03/2020 alle ore 08:16

Attualità e Politica

24/02/2020 | 14:44

Giochi in Basilicata, Eurispes: modifica a legge regionale è un passo avanti, serve nuovo approccio culturale

facebook twitter google pinterest
Giochi Basilicata Eurispes legge regionale

ROMA - «Un passo avanti rispetto all’impianto della legge» sul contrasto al gioco patologico «approvata cinque anni fa ed ispirata alla tutela prioritaria della salute delle persone e famiglie nella condizione di dipendenza da gioco»: così l'Eurispes commenta l'approvazione della modifica della legge regionale sul gioco in Basilicata. «La modifica della legge regionale va letta in chiave positiva poiché rappresenta il frutto di un diverso approccio culturale, più volte evocato dall’Osservatorio dell’Eurispes, e che valorizza lo spirito di leale collaborazione che dovrebbe informare sempre i rapporti tra Stato, Regioni ed Enti locali».
«In sostanza, ci si è resi conto che non è possibile prescindere da uno sguardo d’insieme, attento e responsabile, proiettato anche sugli effetti delle misure già adottate, specie se questi possono interferire con la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza ed impattare in misura assai rilevante sui livelli occupazionali», spiega l'Eurispes, che ha partecipato alle audizioni in Commissione Politiche sociali, finalizzate allo svolgimento dei necessari approfondimenti sul tema.

«Si è di fatto aperta una nuova fase di riflessione sull’efficacia delle misure già adottate e su quelle da adottare per il contrasto delle dipendenze da gioco d’azzardo», continua l'Eurispes. Nella relazione illustrativa alla proposta di modifica della legge si riporta che «dalle audizioni sono emersi chiaramente i rischi connessi ad una eccessiva restrizione dell’offerta pubblica di gioco, in ragione del presidio di legalità rappresentato dalla rete dei concessionari dello Stato e alla luce dell’interesse della criminalità organizzata a penetrare nei territori attraverso canali di raccolta non autorizzati ed in grado di soddisfare la domanda di gioco pur sempre presente».
«In questo solco di “ripensamento” e “miglioramento” si colloca anche la legge approvata a dicembre 2019, che, al fine di rafforzare le misure di prevenzione, rispetto a quanto già previsto nel testo del 2014, ha istituito la giornata lucana per la lotta alla dipendenza da gioco d’azzardo, nella consapevolezza dell’importanza primaria di ogni azione di sensibilizzazione sul tema dei rischi connessi al gioco d’azzardo, specie delle fasce giovanili della popolazione».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password