Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/10/2017 alle ore 20:49

Attualità e Politica

08/06/2017 | 12:00

Gioco patologico, Beccalossi (ass. Lombardia): «91 progetti approvati, 2 milioni di euro dalla Regione»

facebook twitter google pinterest
Giochi Beccalossi Lombardia

ROMA - «Sono 91 i progetti approvati per 2 milioni di euro di finanziamento regionale. Ma, soprattutto, una rete di partecipanti che coinvolge 899 Comuni, 124 istituti scolastici e 304 partner pubblici e privati da tutta la Lombardia. Un grandissimo successo, che ci spinge a lavorare con ancora più convinzione per combattere la ludopatia». Lo ha detto l'assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, annunciando i risultati del nuovo Bando regionale per il contrasto al gioco patologico, ufficializzati oggi dopo il lavoro della Commissione chiamata a giudicare i progetti presentati dai Comuni capofila. «Sono sempre più orgogliosa di vedere come e amministrazioni pubbliche il terzo settore abbiano risposto con idee concrete di contrasto al gioco patologico e proseguire il grande lavoro messo in campo in questi anni. Il bando, del resto, ci era stato richiesto 'a furor di popolo' dopo il grande successo registrato da quello precedente, che ci aveva permesso di finanziare 68 progetti in tutta la Lombardia. Senza dimenticare, poi, che contestualmente, proprio in questi giorni, abbiamo stanziato, in accordo con Delia Campanelli, direttore scolastico della Lombardia, 200.000 euro destinati esclusivamente ai progetti degli studenti della nostra regione». L'assessore Beccalossi ha ricordato che proprio con l'intenzione di non disperdere tutte le esperienze messe in campo in questi anni il bando è stato articolato in 3 linee, di cui la prima (49 progetti) dedicata alla prosecuzione di progetti già finanziati nel precedente bando, la seconda (31 progetti) a nuovi progetti presentati da nuovi soggetti e la terza (12 progetti) dedicata a nuovi progetti presentati da soggetti già finanziati con il precedente bando. Gli ambiti di azione previsti nel bando sono: informazione e comunicazione, formazione, ascolto e orientamento mappatura e contestuale azione di controllo, azioni no slot, controllo e vigilanza, ricerca. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password