Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2019 alle ore 19:01

Attualità e Politica

29/01/2019 | 10:47

Giochi, Bienkowska (UE): "Regolamentazione a discrezione degli Stati membri, entro i limiti stabiliti dal trattato"

facebook twitter google pinterest
Giochi Bienkowska UE Regolamentazione Stati membri

ROMA - «La Corte di giustizia dell'Unione europea (CGUE) ha più volte riconosciuto che il gioco è uno dei settori in cui vi sono differenze significative tra gli Stati membri. In assenza di una legislazione europea armonizzata, le autorità nazionali dispongono di un considerevole margine di discrezionalità, entro i limiti stabiliti dalla giurisprudenza e dal trattato, nel fissare gli obiettivi della loro politica sul gioco». E' la risposta del Commissario europeo per il mercato interno, Elzbieta Bienkowska, all'interrogazione dell'europarlamentare Jiri Payne (EFDD) sull'attuale sistema di regolamentazione del gioco d'azzardo nella Repubblica Ceca. «Nella sua decisione del 7 dicembre 2017, la Commissione ha chiuso le procedure di infrazione nel settore del gioco», ha ricordato. «I denuncianti sono incoraggiati a ricorrere alle disposizioni nazionali quando si trovano ad affrontare problemi con il diritto comunitario nel settore».
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password