Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/05/2024 alle ore 20:58

Attualità e Politica

18/04/2024 | 18:00

Giochi, Folladori (Chief Strategy Sisal): “Ibridazione tra retail e digital già in corso, sviluppato un modello contro rischio di compulsività”

facebook twitter pinterest
Giochi Folladori (Chief Strategy Sisal): “Ibridazione tra retail e digital già in corso sviluppato un modello contro rischio di compulsività”

ROMA - Il gambling è sempre più in rete. Camilla Folladori, Chief Strategy Officer di Sisal, ha evidenziato – nel corso dell’Ige a Roma - l'accelerazione del settore verso il digitale: “Non succede solo nel gioco. Per fare un esempio, dopo la pandemia è sempre più raro trovare un menù cartaceo in un ristorante. Oggi Sisal ha mediamente 7 milioni di utenti presenti sulle piattaforme digitali, ma tantissimi di loro popolano anche i nostri punti vendita: per me questa ibridazione tra fisico e digitale è già in corso”. “L’approccio degli operatori deve avere come punto cardine la sostenibilità e la capacità di innovare all'interno del paradigma di mercato in cui ci si trova “ ha aggiunto. “La sostenibilità include anche il gioco responsabile. In Sisal cerchiamo sempre di fare incontrare entrambe le necessità attraverso delle innovazioni. Per esempio, abbiamo notato che molti utenti, anche online, hanno bisogno di socialità ed è per questo che è stato creato Tipster, luogo in cui ci si confronta con persone incontrate in rete”. Sisal ha poi sviluppato un modello che  aiuta a comprendere quando un utente tiene un comportamento compulsivo: “In quel caso, ci permette di interagire subito con il consumatore attraverso gli alert. Un altro modello lo abbiamo sviluppato per evitare eventuali frodi. Dieci anni fa la parte digitale di Sisal era molto piccola, mentre oggi il 50% dell’Ebitda deriva dall’online. Questo rende bene l’idea di come cambia velocemente il panorama, soprattutto nel mondo digitale”. Fondamentale è, in ogni caso, il supporto dei punti vendita: “Sisal ne ha 47mila a livello internazionale, 37mila in Italia. Per noi rappresentano una risorsa molto importante”, ha concluso.

GM/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password