Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/11/2019 alle ore 13:28

Attualità e Politica

23/10/2019 | 12:26

Giochi, Governale (direttore DIA): "Mafia si infiltra nel settore sfruttando le falle della normativa"

facebook twitter google pinterest
Giochi Governale direttore DIA Mafia

ROMA - «La mafia ha una sempre avuto una grande visione, ha sempre fatto il rapporto costi-benefici: insomma, va dove cresce il PIL e dove la normativa antimafia è ridotta o meno efficace. Le indagini sul settore del gioco ci suggeriscono che c'è un collegamento tra la nostra mafia e i grandi interessi che ci sono a Malta». Lo ha detto il Generale Giuseppe Governale, Direttore della Direzione Investigativa Antimafia, nel corso della presentazione della ricerca “Gioco pubblico e dipendenze nel Lazio”. «La mafia si muove secondo due direttrici: nel gioco legale - attraverso le estorsioni o cercando di manomettere i dispositivi - e nel circuito illegale, producendo un network alternativo e sfruttando normative statali o territoriali farraginose», ha spiegato. «Dobbiamo sensibilizzare le persone, soprattutto i più giovani» sui rischi del gioco illegale, «servono una legislazione attenta e delle forze di polizia che abbiano le competenze per intercettare questo business», ha continuato. «Abbiamo qualche segnale positivo dalle segnalazioni delle operazioni sospette. Quest'anno, quelle degli operatori di gioco sono raddoppiate», ha concluso. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password