Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/08/2019 alle ore 18:56

Attualità e Politica

23/07/2019 | 15:37

Giochi a Malta, l'antiriciclaggio non funziona: pesa la mancanza di formazione fra gli operatori

facebook twitter google pinterest
Giochi Malta antiriciclaggio

ROMA - Le misure antiriciclaggio delle società di gioco maltesi sono rigide e severe, ma solo sulla carta. Lo ha affermato qualche giorno fa, nel corso di una conferenza sul gioco, Claudia Callus, manager della Financial Intelligence Analysis Unit di Malta (FIAU). Le ispezioni effettuate presso gli operatori, ha fatto sapere la Callus, hanno evidenziato un ricorrente scollamento tra le regole e la loro pratica applicazione. Nella stessa sede Tracy Cauchi, dell'ufficio antiriciclaggio della Malta Gaming Authority (l'ente regolatore dei giochi), ha dichiarato che parte degli addetti ai controlli antiriciclaggio impiegati nelle società di gioco non si sono dimostrati all'altezza del compito: «Ad alcuni manca la competenza necessaria per ricoprire adeguatamente il ruolo, e qui raccomandiamo un corretto processo di formazione. L'autorità è disposta a impegnarsi con le aziende per facilitare questo percorso». Cauchi ha aggiunto che alcuni nel settore sembrano credere che chiudere il conto di un giocatore sia sufficiente di fronte a un ragionevole sospetto di riciclaggio di denaro e ha ricordato a tutti i partecipanti alla conferenza l'obbligo di segnalare qualsiasi attività sospetta alla FIAU.

La questione antiriciclaggio è peraltro un punctum dolens per Malta. È di questi giorni la notizia secondo cui Moneyval, una commissione permanente di esperti istituita dal Consiglio d’Europa, ha dato al Governo un anno di tempo per rivedere la normativa in materia, comprendente anche le misure contro il finanziamento del terrorismo, pena l'inserimento del paese nella black list internazionale. Fonti governative, secondo il Sunday Times of Malta, avrebbero lasciato trapelare di aver ricevuto, lo scorso 3 luglio, una bozza di valutazione che avrebbe attribuito a Malta un rating molto basso: si attende ora che il documento venga formalmente approvato in una sessione plenaria del Consiglio.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password