Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2018 alle ore 20:03

Attualità e Politica

06/11/2018 | 11:20

Giochi in Piemonte, Cassiani (PD): “Distanze illegittime, da sospendere in attesa della Corte Costituzionale”

facebook twitter google pinterest
Giochi Piemonte Cassiani

ROMA - Il Consiglio Regionale del Piemonte non potrà «far altro che sospendere in via di autotutela la legge, come fatto in Puglia, o limitare gli effetti alle nuove attività. Altrimenti saremmo di fronte a un caso di miopia politica assurdo che non voglio neanche prendere in considerazione». E’ quanto dichiara ad Agipronews il consigliere del Pd Luca Cassiani, commentando l’ordinanza del Tribunale di Torino che ha ravveduto possibili profili di incostituzionalità nella legge regionale sul gioco. «Mi auguro che i colleghi vogliano comprendere la portata di quanto ha deciso il Tribunale - dice ancora Cassiani - in particolare nel merito, si parla di profili di incostituzionalità, di illegittimità del distanziometro, di effetto espulsivo, di illegittimità nell’impedire una attività imprenditoriale legale». Il consigliere ribadisce che le misure minime dai luoghi sensibili sono «uno strumento illegittimo, inutile, anzi dannoso e per di più incostituzionale. E’ stata espulsa dal tessuto produttivo una attività lecita, senza dare una reale risposta in materia di lotta alla ludopatia - dice ancora - chi ha problemi ha solo cambiato tipo di gioco e non ha alcun miglioramento, in secondo ha favorito le mafie e le associazioni criminali che installano i “totem”, gli apparecchi illegali non collegati alla rete dello Stato con un danno anche alle casse erariali, in terzo luogo ha ammazzato le attività legittime di lavoratori, operai e imprenditori che rispettano la legge. La Corte Costituzionale non potrà fare altro che dare atto dell’effetto espulsivo di fatto è illegittimo costituzionalmente».

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse illegali parisi bari

Scommesse illegali, Operazione DNA: arrestato Tommaso Parisi

16/11/2018 | 19:00 ROMA - È stato catturato questo pomeriggio verso le 16 da militari del Gico e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, nel feudo di suo padre Savinuccio, al quartiere Japigia del capoluogo pugliese, Tommaso...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password