Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2018 alle ore 20:03

Attualità e Politica

29/10/2018 | 19:25

Giochi in Puglia, Abaterusso (LEU): "Il Governo nazionale deve emanare una legge uguale per tutti"

facebook twitter google pinterest
Giochi Puglia Abbaterusso LEU

ROMA - Domani, nella conferenza dei capigruppo del Consiglio regionale della Puglia, «chiederò di anticipare la discussione» della proposta di rinvio della legge regionale sul gioco, «anche per rispetto verso le persone che saranno a manifestare sotto il palazzo della Regione» e «presenterò un ordine del giorno che impegni il Governo nell'emanazione delle norme nazionali, per vietare il gioco ai minori con un controllo preciso» e per introdurre «l'uso della tessera» del giocatore. Lo ha detto il presidente del Gruppo consiliare di Leu-I Progressisti, Ernesto Abaterusso, che ha presentato una proposta per la modifica della legge regionale del 2013, secondo cui entro il 20 dicembre le sale e i punti gioco legali - sia quelle vecchi, sia quelli di nuova apertura - devono spostarsi a 500 metri di distanza dai luoghi sensibili. Questo però, secondo Abaterusso e i sindacati confederali di categoria (Filcams, Fisascat e Uiltuc) che domani manifesteranno davanti alla sede del Consiglio a Bari, rischia di provocare la chiusura in Puglia di molti esercizi e il licenziamento di migliaia di addetti. Per questo, la modifica della legge prevede una proroga dei termini entro i quali le aziende che gestiscono le sale gioco devono adeguarsi alle disposizioni della legge regionale. 
Abaterusso si dice «abbastanza fiducioso che questa proposta domani possa passare, perché in Commissione è stata approvata all'unanimità. Si tratta soltanto di delegare al governo nazionale, e in attesa che questa delega trovi un corrispettivo e una risposta, e di soprassedere da una applicazione che secondo me è dannosa. L'unico risultato che si otterrebbe sarebbe consegnare il gioco, oggi legalizzato e sotto il controllo dello Stato», all'illegalità.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse illegali parisi bari

Scommesse illegali, Operazione DNA: arrestato Tommaso Parisi

16/11/2018 | 19:00 ROMA - È stato catturato questo pomeriggio verso le 16 da militari del Gico e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari, nel feudo di suo padre Savinuccio, al quartiere Japigia del capoluogo pugliese, Tommaso...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password