Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 14:50

Attualità e Politica

03/10/2018 | 16:00

Giochi, Roma: rinviato il processo di appello per il clan che imponeva le slot

facebook twitter google pinterest
Giochi Roma processo slot

ROMA - Una serie di problemi di notifiche e la comunicazione del mutamento del collegio giudicante hanno portato al rinvio del processo d'appello a carico di cinque persone condannate con l'accusa di far parte di un sodalizio criminale che imponeva le slot agli esercizi commerciali di Roma. A fine novembre, nuova udienza davanti alla prima Corte d'appello; a gennaio, poi, il processo andrà a definizione. I cinque, insieme con altri due poi assolti, erano stati portati a processo con l'accusa di associazione per delinque di stampo mafioso, usura, estorsione, detenzione di armi e concorrenza sleale nel commercio delle slot machine. La prima sezione penale del tribunale capitolino, nel marzo dello scorso anno, non riconobbe la mafiosità del gruppo (le condanne furono per associazione per delinquere 'semplice'), e mandò assolti gli imputati accusati di usura, estorsione e detenzione di armi.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password