Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/04/2020 alle ore 10:00

Attualità e Politica

18/12/2019 | 15:25

Giochi: accordo tra Confindustria, Confcommercio e Confesercenti per la riforma del settore

facebook twitter google pinterest
Giochi accordo Confindustria Confcommercio Confesercenti

ROMA - Rendere netta la distinzione tra gioco legale e illegale promuovendo e sostenendo una maggiore conoscenza e reputazione del settore. È questo l`obiettivo primario dell`alleanza tra Confindustria, Confcommercio e Confesercenti per la riforma del gioco legale e la tutela del cittadino. Le tre associazioni hanno sottoscritto un documento congiunto in cui condividono i principi per incoraggiare una riforma equilibrata e sostenibile del settore del gioco legale, attenta alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni patologici. Il documento prevede un chiaro perimetro normativo e fiscale, un`equilibrata distribuzione della filiera sul territorio e lo sviluppo di strumenti innovativi per il controllo e il monitoraggio del settore. Tra le azioni previste, la programmazione congiunta di incontri con le Istituzioni centrali e locali e l`avvio del dialogo con i sindacati per definire il CCNL del settore. «L`offerta legale del gioco deve realizzarsi attraverso modelli che regolamentino in maniera equilibrata il contrasto alla illegalità e la tutela delle persone per le dipendenze dal gioco, anche individuando soluzioni di selezione dei giocatori. Ciò consentirebbe di coniugare la possibilità di poter garantire un`offerta di qualità, la salvaguardia dei livelli occupazionali, il mantenimento di un adeguato gettito erariale e la prevenzione delle patologie», ha detto il vicepresidente vicario di Confcommercio, Lino Enrico Stoppani. «Il settore ha bisogno di una riforma chiara, che da un lato contrasti con maggior forza l`illegalità e dall`altro sostenga con più convinzione il gioco lecito. Servono regole ragionevoli e definite, anche sul piano fiscale, per dare più certezze non solo ai cittadini, ma anche ai lavoratori e alle imprese della filiera. Che, come dimostra il rinnovato impegno per la tutela dei cittadini, sono in prima linea per un gioco sano e sicuro, nel rispetto dei diritti di tutti», ha spiegato la presidente di Confesercenti, Patrizia De Luise.
«Un'alleanza fondamentale per la riforma del gioco legale per portare avanti insieme, a più voci, la riforma di un settore importante per i cittadini giocatori, l'economia e lo Stato. Una riforma per valorizzare il prodotto, il software, l'innovazione e la tecnologia italiani per consentire sistemi sempre più efficaci di controllo e sicurezza del gioco che aiutino a rafforzare e qualificare maggiormente le reti di vendita territoriali e la gestione sul campo, incluso il settore dell`ippica. Altro fondamentale obiettivo che insieme perseguiremo è l`emersione del contenuto ludico per contrastare i fenomeni patologici. Aggiungiamo he è indispensabile ridefinire il perimetro normativo, risolvendo le criticità territoriali e fiscali, mettendo fine al continuo incremento della tassazione sul settore, per esclusive finalità di pareggio di bilancio», ha concluso il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, dopo la firma del documento.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password