Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2021 alle ore 19:02

Attualità e Politica

17/05/2021 | 15:03

Giochi e banche, Iccrea: "Attività del settore escluse per policy etiche"

facebook twitter pinterest
Giochi banche Iccrea

ROMA - Il gruppo Iccrea ha adottato delle policy relative al credito e all'antiriciclaggio «improntate a criteri di eticità» che escludono alcune attività, tra cui quelle «che hanno per oggetto la costruzione, distribuzione e commercializzazione di apparecchiature per scommesse e slot machine» o «l'allestimento e la gestione di sale giochi e scommesse». In virtù di queste policy, «le società del gruppo bancario non possono avviare nuove relazioni o eseguire operazioni occasionali e devono procedere alla progressiva interruzione di rapporti in essere con soggetti con attività economica connessa al gioco e alle scommesse». Lo ha detto Eugenio Adamo, Chief Lending Officer di Iccrea Banca Spa, nel corso di un'audizione in Commissione d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario, in merito alle criticità nei rapporti fra sistema bancario e operatori del settore del gioco legale. 
«C'è la possibilità di derogare a questo tipo di restrizioni, avendo però la necessità di seguire alcuni criteri», come ad esempio «la verifica dell'importanza dell'iniziativa per il tessuto economico locale, la moralità dei soci e, ovviamente, una puntuale conoscenza della controparte. Di recente, abbiamo introdotto una normativa che delega alle banche locali la possibilità di andare in deroga» a queste restrizioni: «quindi non c'è un divieto assoluto, ma una forte attenzione a questo tipo di operatività», ha concluso. 
MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password