Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/06/2021 alle ore 19:02

Attualità e Politica

12/05/2021 | 15:35

Giochi in lockdown, Lelli (Filcams Cgil) alla Regione Lazio: "Necessaria proroga della legge regionale, chiederemo di essere ricevuti"

facebook twitter pinterest
Giochi in lockdown Lelli (Filcams Cgil) alla Regione Lazio: Necessaria proroga della legge regionale chiederemo di essere ricevuti

ROMA - Una data di riapertura per la rete di gioco fisica, ma non solo. L'obiettivo della mobilitazione sindacale in corso a Roma è anche quello di sensibilizzare ulteriormente il Consiglio e la Giunta regionale sui potenziali effetti della legge regionale sul gioco. La norma approvata lo scorso anno prevede il distanziometro di 500 metri anche per sale e apparecchi già attivi prima dell'entrata in vigore della legge. Gli operatori del settore avranno tempo fino ad agosto per adeguarsi alle distanze minime. "Abbiamo scelto di manifestare davanti la sede della Regione proprio per la specificità del Lazio - ha detto a margine del sit-in il funzionario della Filcams Cgil, Danilo Lelli - Oltre alla questione nazionale merita di essere considerata anche quella locale e per questo chiederò di essere ricevuti in Regione. Auspichiamo innanzitutto una data per la riapertura, ma anche una proroga dell'entrata in vigore della legge, poiché temiamo le ricadute di tipo occupazionale". Oltre a questo, Lelli insiste anche per "una legge nazionale per il settore, che porti a un riordino complessivo e uniforme su tutto il territorio".

LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password