Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/07/2024 alle ore 20:38

Attualità e Politica

13/06/2024 | 12:31

Giochi online, incontro tecnico Agenzia delle dogane-concessionari: un solo sito per ciascun operatore, gara entro fine 2024, tutti i prodotti saranno certificati

facebook twitter pinterest
Giochi online incontro tecnico Agenzia delle dogane concessionari: un solo sito per ciascun operatore gara entro fine 2024 tutti i prodotti saranno certificati

ROMA - Aumentano sicurezza e controlli sul gioco online. Inoltre, la gara per le concessioni - 7 milioni l'una, durata nove anni - vedrà la luce nel giro di "qualche mese", dopo i passaggi necessari alla Commissione europea (per le regole tecniche) e al Consiglio di Stato (bando e convenzione). L'Agenzia delle dogane e dei monopoli (Adm) intende rispettare il termine della fine dell'anno per la pubblicazione della procedura, in ogni caso sarà garantita la continuità della raccolta, anche con eventuali interventi transitori. "L'Agenzia fisserà un D-day, a partire dal quale gli operatori potranno cominciare la raccolta. Agli altri daremo sei mesi per la partenza del sistema, come previsto dalla norma. Garantiremo uguali condizioni agli attuali concessionari e ai nuovi operatori che otterranno la licenza", ha affermato Antonio Giuliani, responsabile dell'ufficio scommesse e online Adm. È quanto emerge dall'incontro tra Agenzie delle Dogane e oltre 200 operatori, questa mattina, durante il quale sono state illustrate le  nuove regole tecniche che entreranno in vigore con le nuove concessioni. Tra queste, una sottolinea l'impegno di Adm per la sicurezza: tutti i giochi, dall'entrata in vigore del riordino, saranno verificati da organismi di certificazione. 

Non solo: anche le integrazioni tra concessionari, che possono scambiarsi servizi sui diversi prodotti, dovranno essere certificate. Anche sulle giacenze nei conti gioco, il dirigente Adm Antonio Giuliani, che ha coordinato il meeting online, ha preannunciato "novità", nel senso che l'amministrazione sarà più informata sul tema rispetto alla situazione attuale. Nessun dettaglio per ora ma appare chiaro che Adm aumenterà i controlli sul denaro dei giocatori e sulla relativa gestione da parte dei concessionari. Confermato anche lo stop alle "skin", cioè ai siti affiliati online. "Un concessionario, un sito", ha ribadito Giuliani, sottolineando che non è intenzione del legislatore - e tantomeno dell'amministrazione - ridurre il numero degli operatori. Agli operatori sara consentito in ogni caso di attivare una "app" per ogni tipologia di gioco: scommesse, casino, poker, bingo etc.

L'obiettivo è aumentare il livello di sicurezza del sistema e della tutela dei giocatori dal rischio del Dga (Disturbo gioco d'azzardo), rafforzando compiti e responsabilità del concessionario. Infine, semplificare il sistema, visto che attualmente vi sono ben 74mila autorizzazioni per giochi agli operatori. "Vogliamo scendere almeno della metà, se non di piu", ha concluso Giuliani. Il confronto con gli operatori continuerà nelle prossime settimane ma le regole, ha chiarito Adm, "sono di esclusiva competenza dello Stato".

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password