Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/11/2018 alle ore 08:50

Attualità e Politica

16/06/2018 | 16:00

Gioco patologico, Consiglio di Stato a Ministero della Salute: «Rivedere le linee guida»

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico Consiglio di Stato Ministero Salute

ROMA - Il Consiglio di Stato ha sospeso il parere sullo schema di regolamento sulle linee di azione contro il gioco patologico del Ministero della Salute. È quanto si legge nel documento della Sezione Consultiva per gli Atti Normativi, che raccomanda «un’attenta revisione del testo» approvato dal Ministero a dicembre 2017. Il Collegio, pur esprimendo «apprezzamento» per l'introduzione di «un importante strumento nell’ottica della limitazione del fenomeno della ludopatia», ha formulato osservazioni su diversi punti. In particolare, la Sezione ha rilevato che alcune parti dello schema «non paiono rientrare nella competenza esclusiva del Ministero della salute». Il Consiglio di Stato porta a esempio gli interventi educativi nelle scuole, «tra le misure di prevenzione selettiva più comuni e diffuse». Tali misure, però, non sono di esclusiva competenza del Ministero, «riguardando, appunto, gli interventi educativi da realizzare negli istituti scolastici». La raccomandazione per le modifiche alle sanzioni penali e amministrative - in particolare per la raccolta abusiva di gioco e di evasione delle imposte - non può inoltre essere inclusa nel «contenuto di una norma di carattere secondario, per di più di esclusiva pertinenza del dicastero della salute». Il Consiglio di Stato, poi, chiede di indicare «le concrete modalità di attivazione delle linee di azione» previste dallo schema di regolamento. la Sezione rileva infine che le linee guida non sono corredate «dall’analisi dell’impatto della regolamentazione né dall’analisi tecnico-normativa» e che «la relazione tecnico-finanziaria trasmessa non è stata vidimata dalla competente Amministrazione». 
LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password