Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/02/2018 alle ore 20:35

Attualità e Politica

22/11/2017 | 19:01

Gioco patologico, Negro (Veneto del fare): “Serve formazione nelle scuole e nuove regole per i locali”

facebook twitter google pinterest
Gioco patologico Veneto

ROMA - Un progetto di legge regionale di contrasto al gioco patologico che si focalizza "sulla formazione e l'informazione nelle scuole primarie e secondarie del territorio, con incontri programmati in ogni comprensorio scolastico, e gestiti da personale competente", e su una dimensione "prettamente edilizia, con l'obiettivo di normare i locali adibiti al gioco eliminando quelle condizioni che stimolano la dipendenza". E’ la proposta presentata oggi dalla consigliera regionale Giovanna Negro (Veneto del fare). Tra le caratteristiche dei locali ritenute a rischio ci sono "la bassa luminosità, l'impossibilità di vedere l'esterno", la mancanza di orologi che favorisce la perdita della cognizione del tempo. Altro aspetto importante della norma è “la creazione di un gruppo di esperti riconosciuti con una solida formazione professionale, che redigano le linee guida da applicare in tutta la Regione riguardo agli aspetti diagnostici e riabilitativi delle patologie da gioco compulsivo”. Infine, la proposta prevede l'istituzione di un numero verde “per aiutare i soggetti affetti da Gap”.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

Scarica l'app dallo store

Scarica
chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password