Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/06/2024 alle ore 19:00

Attualità e Politica

06/02/2023 | 13:30

ICE London, il "White paper" accende il dibattito nel Regno Unito. Il Governo: "In poche settimane le nuove regole, pronti a confronto con industria"

facebook twitter pinterest
ICE London il White paper accende il dibattito nel Regno Unito. Il Governo: In poche settimane le nuove regole pronti a confronto con industria

Dal nostro inviato a Londra, Nicola Tani

LONDRA - Lavori in corso per il “Libro bianco” nel Regno Unito, il documento pubblico sul gioco che cambierà abitudini e prospettive della più importante industria di gambling in Europa. “La regolazione sarà trasversale e riguarderà online e retail, visto che le abitudini dei consumatori sono cambiate molto negli ultimi tre anni”, ha spiegato Sarah Fox, vice direttore del gambling al dipartimento Media e Sport del Governo inglese, durante il World Regulatory Briefing all’Ice di Londra. Per arrivare a questo, ha spiegato, “il Governo ha incontrato associazioni e operatori, con l’obiettivo di arrivare a regole che colgano il cambiamento, anche se questo è quasi impossibile a causa della grande velocità della tecnologia. Però dobbiamo provarci, visto l’impatto che il settore del gioco ha sulla vita pubblica”. Il ministro della tecnologia e del Digital, Paul Scully, aveva pochi giorni alimentato la preoccupazione per imminenti, nuovi controlli sull'accessibilità finanziaria dei giocatori. “Questa espressione suggerisce che il governo o la Commissione per il gioco d'azzardo stabiliranno delle regole su quanto le persone possono 'permettersi' di giocare", ha spiegato Scully. Ma l’intenzione non è quella di adottare un approccio unico per tutti: “Potrebbe essere più corretto chiamarli controlli sul 'rischio finanziario', verificando che un livello di spesa superiore alla norma non sia di per sé un indicatore di danno". I nuovi "controlli sul rischio finanziario" esamineranno se una persona è abbastanza stabile finanziariamente per giocare, senza essere eccessivamente invasivi nei confronti di una più ampia gamma di consumatori. L'industria può aspettarsi consultazioni nei "prossimi mesi" con l'obiettivo di "definire e testare la logistica" per i controlli, progettare salvaguardie per i dati e stabilire un quadro per identificare e affrontare i rischi finanziari. Per gli operatori terrestri, che Scully ha sottolineato essere particolarmente a rischio a causa delle difficili condizioni economiche, è previsto un incontro con il Governo "nelle prossime settimane". L’obiettivo è apportare modifiche di buon senso “per aggiornare le regole, preservando le salvaguardie che proteggono dai danni del gioco d'azzardo, ma sostituendo i controlli inutilmente restrittivi con altri che migliorano le cose per i clienti e le imprese". 

Un quadro del mercato è stato poi fornito da Tim Miller, Direttore esecutivo della Gambling Commission: “Lavoriamo con gli altri regolatori internazionali per migliorare un settore in continuo movimento. Gli operatori investono in ricerca e sviluppo e modificano continuamente la loro offerta di prodotto. La gestione delle regole a livello internazionale è molto complicata; quello che è legale in un paese può essere illegale in un altro. Le norme che lanceremo in UK saranno per un mercato più sicuro, al riparo dal crimine e meno dannoso per i consumatori.  Ma la regolazione non è l’unico tema: è in corso un consolidamento massiccio. I primi tre operatori online hanno incrementato la quota di mercato dal 30 al 50% negli ultimi 4 o 5 anni, mentre i primi 10 rappresentano il 77% del totale del giro d’affari (un quadro molto simile al mercato italiano, ndr). Il gambling sarà sempre un settore innovativo, che attirerà punti di vista profondamente diversi. I regolatori vogliono soprattutto compliance: possiamo ottenerla a livello internazionale solo se condividiamo dati, intelligence, approcci e azioni”, ha concluso Miller.

Foto Credits Stefano Brivio (buggolo) CC BY 2.0 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password