Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/02/2020 alle ore 08:57

Attualità e Politica

04/02/2020 | 12:52

Ice London, Magellan Robotech debutta tra virtual e terminali self service, Maglia (Dir. Commerciale): “Trident verso il lancio in Italia”

facebook twitter google pinterest
Ice London Magellan Robotech debutta tra virtual e terminali self service Maglia (Dir. Commerciale): “Trident verso il lancio in Italia” (1)

LONDRA, dal nostro inviato -  Nuovi prodotti, virtual, terminali self service: Magellan Robotech debutta all’Ice di Londra con un’offerta tutta incentrata sulla tecnologia. Gli obiettivi della presenza del B2B di Stanleybet Group alla manifestazione londinese li spiega ad Agipronews Christian Maglia, Direttore commerciale della società.

Maglia, a che punto è lo sviluppo per l’Italia di Magellan Robotech? Quali prodotti state lanciando nel nostro paese?

«Direi che siamo a buon punto. La nostra tabella di marcia prevedeva entro il 2019 il via al processo di certificazione e collaudo di Trident, la nostra Virtual Football League. Tali attività sono iniziate, stanno procedendo come previsto e ci auguriamo che entro la fine del primo trimestre 2020 vengano terminate in modo che possiamo lanciare il primo operatore italiano. Nelle ultime settimane abbiamo quasi finalizzato l’accordo con altri due operatori che prevediamo di lanciare entro la fine del secondo trimestre. Il prodotto suscita l’interesse di quasi tutti i Concessionari, dai più grandi ai piccoli ed è l’unico che permette di giocare esattamente come si fa per le scommesse sportive, con le medesime regole, gli stessi mercati e gli stessi payout. In sostanza offriamo ogni due ore un intero campionato di Calcio con la possibilità di seguire in tempo reale tutte le partite, con visualizzazione nei negozi da 1 a 4 monitor in base alle scelte del Concessionario ed agli spazi disponibili in negozio. La visualizzazione delle partite è oggi offerta sia con “local rendering” che con “adaptive streaming” utilizzando tecnologie estremamente all’avanguardia, in tutto e per tutto simili a servizi molto seguiti e diffusi quali Netflix e YouTube».

Qui a Londra presentate il Virtual football “Falcon”. Quali caratteristiche ha questo prodotto?

«Falcon rappresenta un nuovo punto di partenza per Magellan Robotech ed anche per il mondo dei Virtual Sports. Da qualche anno si sente parlare di scommesse live su eventi virtuali, ma ancora nessuno era riuscito a portare sul mercato un Virtual Football che riuscisse effettivamente ad offrire questo tipo di scommesse Live su un evento che riuscisse ad essere abbastanza casuale da risultare interessante per il giocatore. Per riuscire a creare eventi con queste caratteristiche, abbiamo dovuto usare l’intelligenza artificiale e mixarla con una serie di nuove tecnologie sviluppate in casa dal nostro team di Liverpool. Sentirete parlare in futuro di droni virtuali, una tecnologia assolutamente innovativa, sviluppata in-house da Magellan Robotech, che permette la generazione in real time dei movimenti dei giocatori e delle azioni delle partite, rispondendo alle decisioni prese dall’engine di intelligenza artificiale».

Allo stand sono presenti anche i terminali self service Mbk. E’ questo forse il modello futuro nella gestione dei betting shop?

«L’esperienza di oltre 60 anni di betting del nostro brand B2C Stanleybet, con migliaia di negozi in vari paesi europei, ci porta decisamente in questa direzione. La convergenza fra gioco nei negozi e gioco online, passa oggi per betting kiosks, SSBTs (sportsbetting terminals), FOBT (fixed odds betting terminals), prenotatori ed altre macchine che in sostanza offrono al giocatore la possibilità di entrare nei negozi di gioco e nelle agenzie ed effettuare le sue giocate in modo autonomo, rapido, con la possibilità di ricaricare il proprio conto o di prelevare le vincite. Poi è chiaro che nei singoli mercati, ci saranno le leggi e regolamentazioni locali che vanno sempre rispettate. K1, il primo terminale sviluppato dalla nostra MBK (Magellan Betting Kiosks), è già presente in Belgio dove sarà utilizzato da Stanleybet e da una serie di altri operatori locali. Seguiranno la Danimarca e la Romania. Grazie all’accordo con un primario operatore locale, ci stiamo preparando inoltre per inviare le K1 anche in Sud America».


Dopo una serie di eventi internazionali di dimensione contenuta, cosa vi ha spinto a scegliere ICE per la presentazione dei prodotti Magellan?

«La partecipazione ad eventi quali Betting on Sports in Settembre, ICE Africa in Ottobre, SAGSE in Argentina e SIGMA Malta non è a mio avviso definibile come “contenuta”. Soprattutto a BOS London, grazie alla partnership con SBC, ma anche a SIGMA Malta, ci siamo presentati con stand di oltre 200 mq con grandi spazi demo e grandi aree networking. Per Magellan Robotech, è la prima volta ad ICE e questo non potrà che costituire una pietra miliare per il nostro sviluppo internazionale. Ma se posso dare un’anticipazione di quanto succederà dopo ICE, stiamo già’ lavorando per riuscire ad essere presenti anche ad ENADA Rimini. Non sarà certamente la prima volta per il Gruppo Stanleybet ma lo sarà per Magellan Robotech e quindi ci aspettiamo anche per Rimini un grande successo di partecipazione».

In quali paesi è già presente Magellan con i propri servizi?

«Come molti sanno già e come si può vedere anche in alcune delle grafiche del nostro stand, Magellan Robotech è presente in vari paesi europei, in Africa ed in Sud America. Molti dei nostri accordi sono in divenire e vedranno la luce nei prossimi mesi. Dalla Romania alla Croazia dove il nostro cliente principale è il Gruppo Novomatic, al Belgio, Danimarca, Italia, Perù, e Nigeria. Stiamo lavorando per entrare a breve in Colombia grazie alla Certificazione di Trident Virtual Football, in Argentina con l’imminente gara per Buenos Aires, in Brasile ed in Messico. Grazie ad alcuni nuovi deal di distribuzione, dovremmo poi a breve fornire i nostri Virtuali in Bulgaria, Ucraina e Tunisia. Per una società con tanti prodotti come Magellan Robotech, la velocità di accesso a nuovi paesi è rallentata dai tempi della compliance e della certificazione. Ma il nostro impegno giornaliero è proprio quello di riuscire non solo ottimizzare i prodotti, ma anche la loro fruibilità, la flessibilità degli stessi ad adeguarsi ai vari mercati, ai gusti in diverse aree geografiche ed alle varie regolamentazioni».

NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Giochi la settimana in un clic

Giochi, la settimana in un clic

28/02/2020 | 16:45 LUNEDI' 24 FEBBRAIO Gioco online, Spagna: stretta sugli operatori, stop all'80% delle pubblicità - Le misure proposte «rappresentano un primo passo» per affrontare il tema del gioco patologico. Il decreto...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password