Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/01/2022 alle ore 20:47

Attualità e Politica

30/11/2021 | 09:31

Legge di bilancio, emendamenti Pittella (PD): evoluzione tecnologica degli apparecchi per tutela di giocatori e ordine pubblico, gara slot entro giugno 2023

facebook twitter pinterest
Legge bilancio emendamenti Pittella PD evoluzione tecnologica apparecchi ordine pubblico gara slot

ROMA - «Per perseguire più efficacemente gli obiettivi di tutela dell’ordine pubblico, della salute delle persone, della pubblica fede dei giocatori e di effettività del divieto di gioco per i minori», il Mef dovrà definire «l’evoluzione tecnologica delle reti pubbliche» di gioco e degli apparecchi, prevedendo la «possibilità, tramite le reti stesse, di verifica a distanza dei titoli autorizzatori, dell’avvio delle sessioni di gioco e dell’integrità dei programmi e dei dati di gioco nonché l’implementazione di sistemi di verifica della presenza degli avventori in un Registro nazionale di autoesclusione dall’accesso al gioco» negli esercizi che ospitano gli apparecchi. È quanto prevede un emendamento alla legge di Bilancio 2022 presentato dal senatore Gianni Pittella (PD).
«Per realizzare gli investimenti tecnologici necessari alla sperimentazione», i concessionari «hanno facoltà di richiedere entro il 30 settembre 2022 titoli autorizzatori in numero non superiore al 70% per cento degli apparecchi dei quali risultavano titolari al 31 dicembre 2020. Per ogni singolo titolo autorizzatorio è dovuto un corrispettivo di 2.000 euro per le slot e 15.000 euro per le vlt. Pittella propone poi che, «entro il 30 giugno 2023, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli avvii le procedure occorrenti per i nuovi affidamenti delle reti per la gestione telematica del gioco lecito» per 200mila slot e 50mila vlt. Entro il 15 dicembre 2022, invece, il senatore chiede di indire la gara per l'affidamento di 200 concessioni del gioco online, «con una base d’asta non inferiore a 2 milioni di euro per ciascuna concessione».

Con un altro emendamento, Pittella propone di introdurre delle misure di prevenzione del gioco minorile e della criminalità nelle sale da gioco autorizzate, consentendo l'accesso alle sale in cui sono installate slot e vlt «esclusivamente previa verifica della maggiore età e della non presenza nel Registro nazionale di autoesclusione di coloro che intendano essere inibiti dall’attività di gioco».

Infine, Pittella propone un sostegno alle sale bingo, rideterminando «gli importi da corrispondere per la proroga delle concessioni» in misura pari a 2.800 euro per ogni mese o frazione di mese superiore a quindici giorni e a 1.400 euro per frazioni di mese pari o inferiore a quindici giorni, «da versare entro il giorno 10 del mese successivo». Inoltre «per il solo periodo dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2023, ciascun concessionario del gioco del Bingo ha la facoltà di versare il prelievo erariale e il compenso previsto per il controllo centralizzato del gioco in maniera differita entro novanta giorni dal ritiro delle cartelle».

MSC/Agipro

Foto Credits Paul Hermans CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password