Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 11:45

Attualità e Politica

20/11/2018 | 17:16

Legge regionale Piemonte, bocciate tutte le proposte “antiproibizioniste”

facebook twitter google pinterest
Legge regionale Piemonte

ROMA - Tutti bocciati gli emendamenti alla legge regionale sui giochi, a firma Tronzano e Cassiani, che intervenivano in particolar modo sul distanziometro e sugli orari di funzionamento delle slot. Questo è il bilancio della seduta del Consiglio Regionale, che sta approvando la legge Omnibus sull'ordinamento regionale. Resta quindi l'obbligo di rispettare il distanziometro anche per gli esercizi che ospitavano le slot prima dell'entrata in vigore della legge. Resta la distanza di 300 metri per i comuni con meno di 5000 abitanti (veniva proposta la riduzione a 200 metri). Intatto anche l'elenco dei luoghi sensibili, senza lo snellimento proposto da Cassiani. Tra gli emendamenti bocciati, anche quello di Tronzano, contro l'orario frazionato di funzionamento delle slot e l'altro, sempre a firma Tronzano, che introduceva un tavolo di confronto tra operatori e Asl.

MF/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password