Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/07/2018 alle ore 20:43

Attualità e Politica

26/06/2018 | 13:53

Limiti per le slot a Roma, da oggi in vigore l'ordinanza Raggi: apparecchi accesi massimo 8 ore al giorno

facebook twitter google pinterest
Limiti orari slot Roma ordinanza Raggi testo

ROMA - Entra in vigore oggi l'ordinanza del sindaco di Roma, Virginia Raggi, con i limiti orari per l'accensione delle slot «collocati nelle sale gioco e nelle altre tipologie di esercizi»: l'orario di funzionamento «è fissato dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle 18:00 alle 23:00 di tutti i giorni, festivi compresi. Nelle ore di sospensione del funzionamento, gli apparecchi devono essere spenti tramite l'apposito interruttore elettrico ed essere mantenuti non accessibili», si legge nel testo.

L'ordinanza prevede «l'obbligo di esposizione - all'esterno e all'interno del locale, in luogo ben visibile al pubblico - di un apposito avviso che renda noto la fascia oraria  in cui è consentito l'utilizzo dei dispositivi di gioco d'azzardo lecito». Le violazioni delle disposizioni previste dall'ordinanza «sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da 150 a 450 euro, che deve intendersi riferita a un singolo locale o punto di vendita di gioco, indipendentemente dal numero di apparecchi di intrattenimento ivi collocati». In caso di recidiva, «si applica per un periodo non superiore a 5 giorni la sanzione accessoria della sospensione del funzionamento di tutti gli apparecchi di intrattenimento collocati nel locale o nel punto vendita di gioco». La recidiva scatterà «qualora la violazione delle disposizioni sia stata commessa per due volte in un anno solare e per ogni ulteriore violazione successiva alla seconda».

Raggi: “Limiti orari, un atto doveroso per tutelare la salute dei cittadini”

«La salute dei cittadini viene prima di tutto. Per questo la nostra guerra al gioco d'azzardo non si ferma. Contenerne la diffusione, attraverso l'introduzione di limiti orari, è un atto doveroso». E’ quanto ha detto Virginia Raggi, sindaca di Roma, commentando l’ordinanza che introduce i limiti orari per l’accensione delle slot. «A Roma i numeri sono da capogiro: 294 sale e più di 50 mila slot machine, pari ad oltre il 12% di tutte quelle distribuite nel nostro Paese - dice ancora la Raggi - Nel 2017 inoltre c'è stato un aumento progressivo del numero di soggetti in carico ai servizi di cura per le dipendenze da gioco. Si tratta di una patologia che coinvolge tutte le categorie di cittadini: disoccupati, precari, studenti, casalinghe e pensionati. E in molti casi si tratta di persone che si trovano in una difficile condizione economica». «Questo intervento significativo aderisce a un imperativo anche morale per le istituzioni - afferma Carlo Cafarotti, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale - a tutela del benessere dell'intera collettività. Perché il dramma dell'azzardopatia è un circolo vizioso che colpisce tanti: non solo i soggetti affetti da dipendenza ma anche i familiari e le persone vicine, con conseguenze devastanti. Dal vizio spesso scaturisce il crimine, che prolifera in situazioni di indebitamento e disperazione. Questo provvedimento pone un freno al fenomeno e lancia un forte segnale di vicinanza ai cittadini da parte delle istituzioni».

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password