Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2024 alle ore 17:30

Attualità e Politica

31/01/2024 | 14:30

Lotta al match fixing, Ibia: segnalati 184 casi di scommesse sospette nel 2023 (-35%)

facebook twitter pinterest
Lotta match fixing Ibia segnalati 184 casi scommesse sospette 2023

ROMA - L'International Betting Integrity Association (IBIA) ha segnalato 184 casi di scommesse sospette alle autorità competenti durante il 2023. Il dato è in diminuzione del 35% rispetto al 2022, quindi molto al di sotto anche della media annua di 244 alert degli anni 2019-2022.

Gli avvisi del 2023 hanno riguardato 14 sport e 53 paesi, con l'Europa che continua a fornire il maggior numero di alert (oltre il 61% del totale annuo). Il calcio e il tennis primeggiano per numero di segnalazioni: nel 2023, sono 63 gli alert del calcio, in linea rispetto alle 67 segnalazioni del 2022 e alle 66 del 2021, mentre sono 54 gli alert del tennis, un dato in diminuzione del 49% rispetto ai 106 del 2022; inoltre, per la prima volta le segnalazioni nel tennis sono inferiori a quelle che hanno riguardato il calcio.

Nel corso del 2023 sono state annunciate sanzioni sportive o penali contro 21 squadre, funzionari o giocatori per cui l'IBIA aveva segnalato attività sospette.

Khalid Ali, amministratore delegato di Ibia, ha dichiarato: “Il crollo delle segnalazioni nell’ultimo anno è incoraggiante, e conferma che il nostro lavoro di monitoraggio è efficace nel suo ruolo di deterrenza nei confronti dei criminali che provano a frodare i nostri membri. Certifica, inoltre, che la collaborazione sempre maggiore tra Ibia, sport e regolatori è una combinazione vincente. Nonostante questi progressi – avverte Ali -, dobbiamo rimanere vigili e riconoscere che il pericolo più grande per l’integrità degli sport arriva da operatori illegali, soprattutto dall’Asia”.

AB/Agipro

Foto credits Fanny Schertzer CC BY-SA 3.0

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password