Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/12/2020 alle ore 19:01

Attualità e Politica

09/11/2020 | 12:19

Lotteria degli scontrini, Confcommercio: "Gli esercizi commerciali non sono pronti, serve una proroga"

facebook twitter google pinterest
Lotteria scontrini Confcommercio proroga

ROMA - E' necessaria una proroga dell'avvio della lotteria degli scontrini previsto per il 1° gennaio, perchè solo il 50% degli esercizi commerciali ha i registratori di cassa pronti, mentre gli altri si trovano a dover sostenere dei costi di adeguamento "lievitati" tra marzo e oggi, macchine con consegne in ritardo e attività rallentate e bloccate per il Covid-19. Lo denuncia Confcommercio, che è tornata a chiedere la proroga, con due lettere del presidente Sangalli al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. «La proroga consentirebbe una partenza uniforme da parte di tutte le imprese del commercio, evitando distorsioni concorrenziali che inevitabilmente andrebbero a colpire gli operatori di minori dimensioni e più deboli», ha scritto Sangalli.  
Dai dati Confcommercio, risulta che su 1,2 milioni macchine in uso ad oggi, solo 600mila sono adeguate con le regole previste per agganciare gli scontrini emessi alle estrazioni della lotteria degli scontrini: «i preventivi chiesti a marzo per il solo adeguamento tecnico erano di 40-50 euro, oggi chiedono ai nostri iscritti 230 euro più Iva. Una spesa, dato il contesto, inopportuna e sproporzionata», spiega Vincenzo De Luca, responsabile fiscale di Confcommercio.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password