Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/06/2021 alle ore 20:40

Attualità e Politica

02/03/2021 | 14:00

Manifestazione giochi in Piemonte, As.tro: “Pieno sostegno ai lavoratori, serve modifica urgente della legge regionale”

facebook twitter pinterest
Manifestazione giochi Piemonte Astro sostegno modifica legge regionale

ROMA – As.tro dà pieno sostegno alla manifestazione dei lavoratori del gioco legale in Piemonte, organizzata per il 18 marzo alle 10, che vedrà i lavoratori del gioco legale riuniti a Piazza Castello a Torino per sensibilizzare le istituzioni piemontesi e l’opinione pubblica sul grave stato di difficoltà che sta attraversando il settore. L’obiettivo principale della manifestazione sarà quello di rappresentare e denunciare gli effetti del game over causati dai limiti imposti all’offerta di gioco legale e chiedere una modifica urgente della legge regionale.

In Piemonte, la legge del 2016 «non ha regolamentato il gioco, bensì ha abolito un’attività lecita ed autorizzata dallo Stato, ottenendo come effetto principale la riemersione del circuito illegale di gioco. Non ha tutelato le fasce deboli e più vulnerabili della popolazione perché ha sostanzialmente spostato la raccolta di gioco (che, anzi, è aumentata) verso le altre tipologie di gioco non soggette a limitazioni - legali e non -, o verso i territori confinanti in cui non sono presenti misure restrittive», si legge nella nota dell’associazione dei gestori. «La normativa vigente sta sommando alla propria inefficacia sul fronte sanitario, una sostanziale implosione dei soggetti economici su cui incide: sta smantellando le aziende piemontesi che distribuiscono gioco lecito, con pesanti ripercussioni sull’indotto occupazionale che generano», prosegue la nota. «La manifestazione di Torino rappresenterà – oggi più che mai - un’importante occasione per manifestare pubblicamente le istanze di un comparto che, a pieno titolo, è una parte integrante del tessuto economico del Paese e, in quanto tale, è meritevole del rispetto e della considerazione riservati alle altre categorie, ma anche l’emblema di una seria contrapposizione agli approcci proibizionisti che sempre, più spesso, vengono proposti come soluzioni tanto semplici quanto errati e controproducenti». As.tro invita tutti i propri iscritti a partecipare alla manifestazione e sarà a fianco dei lavoratori piemontesi, con l’auspicio che le Istituzioni regionali non chiudano al confronto e si impegnino a reperire una soluzione che possa contemperare i diversi equilibri in gioco, dalla tutela della salute alla tutela del lavoro e dell’imprenditoria legale.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password